Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport San Dorligo della Valle - Dolina

Trieste-Opicina Historic, l'Evento a quattro Ruote sempre piu' Internazionale

Bilancio positivo per la manifestazione, che registra equipaggi dall'estero, impegnati tra prove spettacolari e percorsi suggestivi tra Italia, Slovenia e Croazia La Trieste-Opicina Historic 2013 chiude un'edizione di successo, con una...

Bilancio positivo per la manifestazione, che registra equipaggi dall'estero, impegnati tra prove spettacolari e percorsi suggestivi tra Italia, Slovenia e Croazia

La Trieste-Opicina Historic 2013 chiude un'edizione di successo, con una settantina di partecipanti complessivi, giunti a Trieste non solo da tutta Italia, ma anche da Slovenia, Croazia e Austria.

Una tre-giorni all'insegna di percorsi panoramici e prove spettacolari ha contraddistinto l'evento, organizzato dal Club dei Venti all'Ora. La manifestazione si conferma un appuntamento sempre più internazionale, con numerosi equipaggi stranieri, che hanno apprezzato in particolare gli itinerari transfrontalieri.

Nella graduatoria assoluta primo piazzamento per Luigi Specogna e Giorgio Scaravetto di Cividale (Forum Julii Historic Club) su Fiat 850 Sport Coupè del 1968, al secondo posto Amedeo Cicuttini e Lia Castellano di Terzo d'Aquileia (Club dei Venti all'Ora) su Alfa Romeo Giulia TI del 1970, terzi Dino Del Pin Dino e Luigi Parolini di Pordenone (Ruote del Passato) su Alfa Romeo GT Junior 1300 del 1972.
Le classifiche complete si possono trovare sul sito www.triesteopicinahistoric.com.

Venerdì la kermesse era iniziata con l'accoglienza di tutti i partecipanti all'interno del Porto Vecchio, con una visita alla mostra "Trieste-Opicina, la leggenda della Monza in salita" allestita all'interno della Centrale Idrodinamica, seguita in serata dal prologo in notturna ad inseguimento ed eliminazione diretta e premiazione "sul campo".

Sabato invece i veicoli sono stati impegnati nel percorso da Trieste ad Abbazia, dove hanno affrontato il famoso circuito locale. Al rientro nuova prova, questa volta alla Warstila, a San Dorligo della Valle dove, lungo un percorso di circa due km, tra gli edifici delle varie unità produttive, dove si sono svolte le ultime cinque prove di regolarità e un momento conviviale grazie allo stabilimento.

Domenica gran finale con partenza da piazza Ponterosso, per il Drive-It-Day con prove speciali a Trieste, Monfalcone e Cividale del Friuli.

Tante le curiosità legate all'edizione 2013 e ai suoi partecipanti, come Freddy Borrett, australiano trapiantato a Trieste, pilota semi-ufficiale Porsche. Harald Pirtscher, austriaco ed organizzatore di gare di velocità e rally nella natia Ferlach, a Trieste sulla sua potenteRenault Alpine A110, plurivittoriosa al Rally di Montecarlo, e ancora Massimo Picconi da Sangallo, un sofisticato collezionista di automobili e di "automobilia". In gara da segnalare anche l'austriaco Markus Setschnagg, con una Opel Kadett appartenuta al nonno che amava Trieste e che gli ha trasmesso la passione per questa città. Tra le auto Frazer Nash Boulogne 1927, appartenuta ad un asso dell'aviazione inglese di nome Robert Lawrence Bowes, noto come R L 'Bobby' Bowes, pilota di bombardieri.

Foto e informazioni sull'evento sono pubblicati sul sito ufficiale www.triesteopicinahistoric.com e sulla pagina Facebook del Club dei Venti all'Ora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste-Opicina Historic, l'Evento a quattro Ruote sempre piu' Internazionale

TriestePrima è in caricamento