menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trieste "Fur x Fur"; A Piedi attraverso la Provincia di Trieste. L'Impresa Sportiva di Fulvio Covalero

Come poter festeggiare al meglio l'arrivo del sessantesimo anno d'eta? Chiaramente con una "corsetta" di quasi cinquanta chilometri, tra un confine della Provincia di Trieste all'altro, nella fredda giornata pasquale di ieri. Ed ecco l'idea di...

Come poter festeggiare al meglio l'arrivo del sessantesimo anno d'eta? Chiaramente con una "corsetta" di quasi cinquanta chilometri, tra un confine della Provincia di Trieste all'altro, nella fredda giornata pasquale di ieri.

Ed ecco l'idea di "Trieste Fur x Fur", simpatica espressione (fora per fora) che significa da una parte all'altra...

Così Fulvio Covalero, sportivo amatoriale, ha voluto sottoporsi a questa sfida coniugando la prova fisica ad un abbraccio simbolico alla sua Trieste.

Ma ci piace ricordare che questa impresa (faticosa) non è la solita passeggiata domenicale o la partecipazione "una tantum" alla Bavisela di turno. Per poter percorrere i 45,9 chilometri che dividono San Giovanni di Duino (la Cartiera dove inizia la Provincia Giuliana) e il confine di Stato Lazzaretto a Muggia, Fulvio Covalero si è allenato quotidianamente camminando, correndo e andando in bicicletta...

Ieri ha percorso il tracciato in 6 ore e 20 minuti, quasi un'ora in meno di quanto previsto dalla tabella del 17 febbraio.... a dimostrazione che allenamento, costanza e preparazione pagano.

Alla partenza delle ore 9.00, dall'ex confine del T.L.T. a San Giovanni di Duino, era presente il candidato Sindaco di Duino Aurisina (ed attuale vice Sindaco) Massimo Romita, che ha voluto dare la propria carica all'atleta giuliano.

I primi chilometri per Covalero sono stati di riscaldamento muscolare, con un passo di camminata veloce (ed un abbigliamento iniziale consono alla fredda pasqua Triestina); ma una volta "rodate le gambe", il passo veloce si è trasformato in corsa, andatura che Covalero ha tenuto per gran parte della traversata provinciale.

Cosi macinando chilometri si è passati dalla strada Costiera a Barcola, giù fino a piazza Unità (in foto tale passaggio) per continuare sulle Rive in direzione Servola, via per Piazzale Valmaura e via Flavia per arrivare a Muggia; ultimo tratto per la strada del Lazzaretto e l'arrivo al Confine di Stato con la Slovenia.

Sempre accompagnato dal suo staff, che ringraziamo per il video e per le fotografie, Covalero ha ricevuto anche il coro con "Tanti Auguri" al passaggio in Piazza a Muggia... A Lui vanno gli auguri ed i complimenti da parte della redazione di TriestePrima.it

Ora che l'impresa è stata compiuta, Covalero sta già architettando il tour dei sei comuni; un'altra "scampagnata" che tocchi Muggia, San Dorligo della Valle, Monrupino, Sgonico, Duino Aurisina per poi arrivare a Trieste... Noi lo seguiremo, ma con il cuore....

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento