Sabato, 16 Ottobre 2021
Sport

Triestina, ancora una sconfitta sul campo del Fontanafredda

Ortolan e Gargiulo nel primo tempo stendono l'Unione nell'ultima trasferta dell'anno. Non basta la rete di Manzo nella ripresa: a Fontanafredda finisce 2-1.

Per l’ultimo impegno ufficiale del 2014 mister Ferazzoli propone lo stesso sistema tattico che bene si era espresso Mori, il 4-4-2, con interpreti diversi. Davanti a Zucca la difesa è composta da Celli-Antonelli-Piscopo-Ventura. Nel solido centrocampo agiscono centralmente Arvia e Bedin, mentre sugli esterni sfrecciano il patavino Gusella e l’under Manzo, al rientro dopo lungo stop. I rapidi Milicevic e Rocco giocano molto vicini incrociando spesso le traiettorie nel tentativo di confondere i due centrali rossoneri. Il Fontanafredda di De Pieri si sistema in campo con un 4-3-3 che in fase di copertura si trasforma in un blindatissimo 4-5-1 difficilmente penetrabile.

Pochi secondi dopo il fischio d’inizio, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, un colpo di testa di Piscopo centrale finisce tra le braccia di Vicario. Al 10’ minuto il diagonale di Daniele Rocco termina la corsa a una spanna dal palo alla destra del portiere friulano. Il Fontanafredda mette la testa fuori dal guscio al 15’, quando una tempestiva uscita di piede di Zucca anticipa Florean. Al 30’ l’Unione costruisce l’azione più pericolosa della prima frazione grazie ad un rapido uno-due tra Manzo e Rocco: il dai e vai libera alla conclusione l’attaccante campano che, da buona posizione, spara centralmente sul portiere delle giovanili dell’Udinese. L’azione del Fontanafredda riprende dalla respinta di Vicario e si sviluppa fino a concretizzarsi col vantaggio casalingo firmato da Ortolan: l’attaccante vince il duello con Antonelli aiutandosi con le braccia e piazza la palla sotto la traversa. Il traffico in area alabardata rimane intenso e, al 39’, Gargiulo passa col semaforo verde dopo il salvataggio sulla linea di capitan Piscopo (conclusione di Florean). La Triestina potrebbe accorciare le distanze con Rocco, ma il monfalconese, defilato, calcia debolmente verso l’estremo difensore del Fontanafredda. Un ultimo tentativo da fuori area di Florean non manca di molto il bersaglio grosso prima del duplice fischio.

L’avvio di ripresa è favorevole ai padroni di casa che si propongono con rinnovata pericolosità dalle parti di Zucca: Alcantara salta il portierino triestino, ma si allunga la sfera permettendo ad Antonelli di salvare sulla linea la debole conclusione del giovanissimo rossonero. Poco dopo una perentoria discesa di Bedin sulla fascia destra non viene capitalizzata dagli avanti rosso alabardati. Non va meglio nemmeno coi calci piazzati: una punizione di Proia (entrato al posto di Arvia) attraversa l’area pordenonese senza fortuna. L’Unione sbanda pericolosamente a cavallo del 20’, ma il Fontanafredda vanifica due potenziali ripartenze in superiorità numerica fallendo l’ultimo passaggio. Quindi è gara di punizioni: prima la staffilata di Florean sibila vicinissima all’incrocio dei pali, poi il destro di Milicevic viene respinto da Vicario. Ma il gioiello lo sfodera Manzo con uno splendido piazzato al 35’ che riapre la contesa e rilancia le speranze di pareggio alabardate. Un minuto dopo un tocco di mano di Malerba sulla conclusione di Milicevic viene sanzionato con la massima punizione dal signor Perissinotto. Sul dischetto si presenta capitan Piscopo che spiazza Vicario, ma coglie la base del palo per la disperazione degli oltre cento tifosi alabardati presenti al “Tognon”. L’Unione ci prova generosamente con tutte le forze fino alla fine, ma il risultato non si schioda dal 2-1.
 

COMUNALE FONTANAFREDDA-UNIONE TRIESTINA 2-1
MARCATORI: 31’pt Ortolan, 39’ pt Gargiulo, 35’st Manzo


COMUNALE FONTANAFREDDA: Vicario, Zorzetto, Roveredo, Tellan, Malerba, Frison, Alcantara, Ortolan, Gargiulo (23’st Grotto), Florean (41’st Tacoli), Nastri. A dispsosizione: Onnivello, Cao, Pezzot, Tonizzo, Salvador, Bruseghin, Hoti. Allenatore: De Pieri.

UNIONE TRIESTINA: Zucca, Ventura (29’st Nuzzi), Celli, Bedin, Antonelli, Piscopo, Manzo, Arvia (8’st Proia), Milicevic, Gusella (23’st Diop), Rocco. A disposizione: Bonin, Giannetti, Cociani, Spadari, Sittaro, Fiore. Allenatore: Ferazzoli.
ARBITRO: Matteo Perissinotto di San Donà di Piave. Assistenti: Mauricio Jesus Fettarappa di Monfalcone e Alberto Beltrame di Udine.

NOTE: Ammoniti: Rocco, Tellan. Piscopo calcia sul palo un calcio di rigore al 38’st. Recupero 1’ e 4’.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triestina, ancora una sconfitta sul campo del Fontanafredda

TriestePrima è in caricamento