menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Burlo: La Triestina Calcio dà l'esempio e va a donare il sangue

Milanese: «Il nostro fine è quello di sensibilizzare la Trieste che non è abituata a donare»

Un atto di amore e un gesto davvero utile. Stamani una delegazione di giocatori e dirigenti della Triestina Calcio hanno effettuato all’Irccs Burlo Garofolo una donazione di sangue. L’iniziativa, nata per volontà dell’U.S. Triestina Calcio 1918, è volta a compiere un importante atto civico e a sensibilizzare le persone sull’importanza della donazione di sangue.

«Abbiamo voluto dare l’esempio come Triestina per una buona causa - ha dichiarato l’amministratore unico della società alabardata, Mauro Milanese - Il nostro fine è quello di sensibilizzare la Trieste che non è abituata a donare. C’è una grande esigenza di sangue pertanto invitiamo i nostri tifosi, ma in generale chiunque avesse i requisiti per farlo, a recarsi nelle strutture adeguate a donare sangue. È un gesto che dà grandi soddisfazioni: si aiuta il prossimo e si fa del bene anche a se stessi».

Ad accogliere la Triestina sono stati il direttore generale dell’Irccs Burlo Garofolo Gianluigi Scannapieco e il coordinatore socio-sanitario di Asuits, Flavio Paoletti, che hanno personalmente ringraziato giocatori e dirigenti.

«È stato un bellissimo gesto – ha dichiarato il direttore generale del Burlo, Gianluigi Scannapieco – il tema della donazione è sempre centrale ed è importante ricordarlo: donare sangue significa donare vita e mettere le istituzioni sanitarie in condizioni di salvare persone. È importante che sempre più persone, soprattutto giovani, siano al corrente di questa possibilità e siano pronti a donare».

«Ringraziamo la Triestina Calcio per il gesto simbolico – ha dichiarato Flavio Paoletti, coordinatore socio-sanitario dell’Asuits – che testimonia l’importante legame esistente tra sport e salute, nella speranza che altri sportivi facciano altrettanto».

A Trieste la donazione del sangue, del plasma e delle piastrine si effettua all’Ospedale Maggiore, dove è attivo il Settore Donatori di sangue (dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 11, tel. 040-3992904), al Burlo (dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 11, su appuntamento contattando il numero 040 3785274) e nell’Unità Mobile di Raccolta in quasi tutti i mesi dell’anno come da calendario uscite, disponibile presso l’ADS di Trieste. A gestire l’intero processo è, indipendentemente dal luogo della donazione, l’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste.

Nella foto: i calciatori Luca Di Dionisio, Ezequiel Banegas, Guido Corteggiano, Mateus Dos Santos; Mauro Milanese, Romina Milanese, Giuseppe D'Aniello, Massimo Brazzit, dello staff dirigenziale; Gianluigi Scannapieco, direttore generale dell’Irccs Burlo Garofolo: Flavio Paoletti, coordinatore socio-sanitario dell’Asuits 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento