rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sport

Triestina-Kras 1-1 alla fine del primo tempo

21.24 - Buon primo tempo disputato dai ragazzi di Lotti, passati in vantaggio al 6° con Pontrelli e raggiunti al 38° con rete di Capalbo

La quarta giornata del campionato di serie “D” – girone “C” 2014\15 propone un inedito posticipo: l’Unione Sportiva Triestina 2012 affronta al Rocco il Kras Repen in un derby inedito con la formazione di Monrupino.  Trattasi di un incontro di bassa classifica in quanto la Triestina è quartultima grazie al punto raccolto a Mezzocorona mentre il Kras è appena sopra a due punti, frutto di altrettanti pareggi. Pubblico più numeroso del solito ma certamente comparabile con i 4000 del derby contro il San Luigi di un paio di anni fa: poco più di 2000 gli spettatori, con un centinaio di tifosi scesi dal Carso. Lotti schiera a centrocampo Giorgino, Proia e Pontrelli mentre l’attacco è affidato a Bez, Fabbri e Morgavi. Fuochi d’artificio dietro la Curva Furlan salutano le due formazioni.

PRIMO TEMPO

2°: prima occasione per gli ospiti con un tiro che viene deviato in angolo da di Piero. Nessuno sviluppo dasl corner.

3°: risponde la Triestina con  un cross di Arvia respinto di pugno da Budicin.

6°: gol della Triestina con Pontrelli, sugli sviluppi di un errato disimpegno del portiere ospite: cross dalla destra e colpo di testa del numero otto alabardato che batte sulla traversa ed entra in porta.

13°: i ragazzi di Lotti pressano gli avversari e cercano di ripartire in contropiede.

22°: ammonito Bordon per gioco scorretto.

34°: infortunio per Pontrelli costretto ad uscire per qualche minuto.

37: cross dalla sinistra di Fabbri, spizzica di testa Bez, palla sul fondo.

38° pareggio del Kras con Capalbo che, partito sul filo del fuorigioco, si presenta da solo in area e batte Di Piero.

40° la Triestina usufruisce di un calcio di punizione: la battuta di Proia viene respinte con difficoltà dal portiere smanaccia e poi l’azione viene fermata dall’arbitro che ravvisa un fallo in attacco della squadra alabardata.

43°: si accendono gli animi in campo e vola qualche spinta di troppo: Triestina vicina al nuovo vantaggio su calcio di punizione di Proia deviato di testa da Fiore: il portiere si salva in angolo.

45°: tre minuti di recupero.

48°: squadre negli spogliatoi con applausi ai rossoalabardati e qualche fischio all'arbitro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triestina-Kras 1-1 alla fine del primo tempo

TriestePrima è in caricamento