Sport

La Triestina riprende a correre: 2-1 a Montebelluna

Un centinaio i tifosi alabardati in trasferta

Partenza a razzo della Triestina che chiude fin dalle prime battute schiaccia i padroni di casa nella propria metà campo. Tale propulsione offensiva sfocia nel rigore fischiato dal sig. Vimercati di Cosenza per un fallo di mano di Fabbian appena dentro l’area.

Ci riprova la Triestina al 13’ con una schiacciata di testa di Serafini su cross di Turea, Milan blocca in due tempi.

Partita che da qui in poi la Triestina controlla senza alcun patema tanto che la prima occasione del Montebelluna arriva solamente al 35’ con Pangrazzi che di testa indirizza verso la porta alabardata ma la conclusione si spegne sul fondo.

Il secondo tempo inizia con un sussulto: al 4’ Fabbian indugia con il pallone nella sua tre quarti, Dos Santos cerca di approfittarne e lo stesso terzino di casa lo stende. Per l’arbitro Vimercati è fallo da cartellino rosso. Sulla successiva punizione lo stesso Dos Santos calcia troppo centrale e il portiere fa suo il pallone.

Bradaschia si inserisce su un disimpegno in orizzontale della difesa montebellunese ma la sua conclusione a rete è da posizione troppo defilata e Milan c’è.

Al 14’ ci prova Frulla con una punizione chirurgica nel mucchio ma Milan esce di pugno e spazza.

Al 20’ però ecco il pareggio che non ti aspetti: punizione in zona centrale per il Montebelluna calciata da Tonizzo e deviata dal Leonarduzzi alabardata e che spiazza un incolpevole Voltolini.

La Triestina viene scossa da questo pareggio improvviso e cerca di alzare il proprio baricentro e al 25’ arriva il riscatto del capitano che finalmente viene premiato con la rete in mischia lestissimo a deviare in rete una palla vagante in area piccola.

Ci prova il sempre presente Tonizzo alla mezzora di nuovo su calcio piazzato ma il suo tiro finisce alto.

Brividi al 39’ nell’area alabardata ma Marchiori è tempestivo e spazza sulla linea di porta.

Ma sono brividi di piacere, in quanto la Triestina riesce a fare sua la partita e rimettendosi così in carreggiata per le posizioni più nobili della classifica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Triestina riprende a correre: 2-1 a Montebelluna

TriestePrima è in caricamento