Sport

Triestina, pareggio in extremis a Montebelluna

Al vantaggio casalingo del primo tempo con Cusinato risponde in pieno recupero l'alabardato Proia. E: Ammoniti: Manzo, Perosin, Bedin, Arvia, Bonso, Gusella

Allo stadio “San Vigilio” mister Ferazzoli approccia la sfida con la giovane formazione del Montebelluna col consueto 4-3-3. Piscopo, al rientro dalla squalifica, riprende posto in mezzo alla difesa al fianco di Fiore, davanti a Di Piero. Il tecnico romano conferma Crosato e Celli sugli esterni e l’agguerrito centrocampo formato da Proia (vertice basso), Arvia e Bedin. Il tridente è composto da Manzo, Aquilani e Rocco, complice l’indisposizione dell’ultimo minuto di Milicevic (problemi intestinali per il croato che non va nemmeno in panchina).

Parte bene l’Unione, pericolosa dopo una manciata di minuti con uno stacco aereo di Aquilani, ma la sfera finisce fuori dallo specchio della porta. I padroni di casa rispondono con un tiro dalla distanza di Nicoletti senza grandi pretese. Manzo suona la carica con una soluzione personale che si stampa sulla parte interna della traversa e torna in campo al 13’ minuto. Poco dopo Servegnini chiude lo specchio della porta al bel piazzato di Aquilani sventando una potenziale occasione da gol. Al 18’ Samba sfugge alla retroguardia alabardata ma non ai riflessi Di Piero che esce sui piedi dell’attaccante veneto allontanando la minaccia. La partita vive su ritmi vertiginosi e al 20’ Baù compie un miracolo sul colpo di testa di Celli, pescato in mezzo all’area da un perfetto traversone di Manzo. Al 36’ arriva l’inaspettato vantaggio dei padroni di casa: Cusinato gira col mancino un cross di Frasetto e infila la porta di Di Piero. La Triestina non è fortunata un minuto più tardi quando Bedin inquadra l’incrocio dei pali con un esterno destro che esce per una manciata di millimetri.

In apertura di ripresa ancora Bedin sfiora il pari con una conclusione sporca in spaccata, deviata da Severgnini con un intervento sulla linea di porta. Gli sforzi dell’Unione non vengono premiati nemmeno al 6’ minuto quando Celli gonfia la rete in posizione di fuorigioco ravvisata dal direttore di gara toscano. La formazione di Ferazzoli fa viaggiare il pallone a ritmi sostenuti con un gran possesso palla e, al 7’, Arvia cerca fortuna con un destro da lontano che finisce sul fondo. Il dominio tattico dell’Unione nasce a centrocampo dove Proia, Arvia e Bedin corrono come forsennati recuperando palloni e lottando come leoni, ma la porta dei veneti sembra stregata quando al 20’ la girata di Rocco viene deviata in angolo dal muro biancoceleste. Alla mezzora Garbuio spezza l’egemonia giuliana con un rasoterra bloccato da Di Piero senza problemi. Il Montebelluna si ripresenta dalle parti del portiere alabardato con una ripartenza conclusa debolmente da Nicoletti. La stanchezza comincia ad affiorare nonostante le forze fresche inserite da Ferazzoli nel corso della ripresa (Gusella, Giordano e Spadari). Al 42’ Proia emerge per un recupero prodigioso su Cecchel lanciato da Samba in campo aperto.

Quando la benzina sembra proprio finita spunta di nuovo l’inesauribile centrocampista biondo che, nell’ultimo assalto in area trevigiana, trova l’inzuccata vincente per il cross di Gusella blindando il meritato pareggio alabardato.
 

MONTEBELLUNA CALCIO-UNIONE TRIESTINA 1-1

MARCATORI: 36’pt Cusinato, 47’st Proia

MONTEBELLUNA CALCIO: Baù, Bonso, Frasetto, Perosin, Guzzo, Severgnini, Cusinato, Nicoletti, Samba, Giglio, Garbuio (35’st Cecchel). A disposizione: Scatemburlo, Sagui, Manfrin, Bressan, Frenpong, Masiero, Messa. Allenatore: Tessariol.

UNIONE TRIESTINA: Di Piero, Crosato, Celli, Arvia (35’st Spadari), Piscopo, Fiore, Proia, Bedin, Aquilani (9’st Gusella), Manzo (25’st Giordano), Rocco. A disposizione: Zucca, Ventura, Antonelli, Giannetti, Thiam, Sittaro. Allenatore: Ferazzoli.

ARBITRO: Andrea Tursi di Valdarno. Assistenti: Fredianelli di Grosseto e Colsanti di Grosseto.

NOTE: Ammoniti: Manzo, Perosin, Bedin, Arvia, Bonso, Gusella, Rocco. Recupero 0’ e 4’.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triestina, pareggio in extremis a Montebelluna

TriestePrima è in caricamento