menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Boom boom Boultam e la Triestina schianta il Perugia

Dopo la buona prestazione dello scorso lunedì a Padova, l'undici di Pillon porta a casa i tre punti fondamentali per il campionato

Reduce dalla buona prestazione disputata all'Euganeo lo scorso lunedì, la squadra di mister Bepi Pillon esce dal Rocco con una vittoria convincente e una prestazione tutta carattere. Boultam (migliore in campo) schianta il Perugia con una bella doppietta. La prossima partita vedrà gli alabardati di scena in Alto Adige contro il Sud Tirol. 

La cronaca

La partita si dimostra subito frizzante. La partenza è di marca ospite con Murano bravo ad impegnare un attento Offredi. La risposta dell’Unione però non si fa attendere e, dopo una palla sbagliata di Burrai, sul ribaltamento di fronte Giorico è bravo a pescare Boultam tra le linee. Il giovane attaccante si gira bene e dai venti metri spara verso la porta difesa da Fulignati un pallone velenoso che finisce in rete. In questa fase è proprio l’olandese a recitare il ruolo di spina nel fianco della difesa umbra: in un’occasione l’assist per Mensah è leggermente impreciso, mentre dopo l’ottimo scambio al limite con Granoche, il successivo filtrante per Maracchi viene sporcato dall’intervento di un difensore perugino.

Il match è un continuo ribaltamento di fronti. A controbattere al buon momento dei rossoalabardati ci pensa Melchiorri che gira con eleganza verso Offredi che spedisce in calcio d’angolo. Pochi minuti dopo è di nuovo Perugia. Favalli ruba un pallone a Tartaglia e solo davanti al numero uno alabardato spreca malamente. Il match è spumeggiante, con gli ospiti capaci di dare continuità al palleggio e la Triestina costretta a giocare di rimessa. Dopo qualche minuto è di nuovo l’Unione a rendersi pericolosa con una bella staffilata di Rizzo che Fulignati smanaccia in angolo. Il corner battuto da Giorico "pesca" in area Boultam: rincorsa, balzo in terzo tempo e colpo di testa per il pallone che vale il 2 a 0 e la personale doppietta.

Boultam migliore in campo, bene anche Maracchi (leggi le pagelle)

La ripresa

Nel secondo tempo Pillon è costretto a sostituire l’infortunato Capela con Ligi. Il cambio non modifica l’assetto tattico dei rossoalabardati che continuano a manovrare di rimessa. Al 50’ Offredi respinge malissimo una punizione insidiosa del solito Burrai e, sulla respinta, è Rosi a sparare alto da buona posizione. Nell’azione successiva Boultam pesca bene Maracchi che, al momento della giocata finale, non si capisce con Mensah.

Il Perugia spinge sull’acceleratore e mette pressione alla retroguardia alabardata cambiando spesso lato della manovra offensiva. Al 70’ Pillon concede la standing ovation a Boultam e fa entrare Rapisarda, schierando a quel punto la difesa a cinque. Il baricentro dei padroni di casa arretra di qualche metro e lascia spazio alla manovra degli ospiti che tentano in tutti i modi di rimettere la partita sul binario giusto.

A qualche minuto dalla fine Mensah si fa male e Pillon butta nella mischia anche Sarno. Il Perugia spinge e la Triestina cerca di rispondere colpo su colpo giocando in contropiede,soprattutto con Maracchi che recupera diversi palloni e fa respirare la squadra in attacco. A quattro minuti dalla fine Tartaglia è sfortunato e commette un’autorete che complica gli ultimi minuti del match. Il forcing finale degli umbri però non sortisce alcun effetto e la Triestina, bella e volitiva, può uscire dal campo con i tre punti in saccoccia. Una vittoria meritata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come arredare casa in perfetto stile boho chic

social

Cucina triestina: la ricetta del baccalà mantecato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento