Sport

Triestina, Piscopo unico big. Pontrelli: «Grazie Godeas, ma abbiamo iniziato un progetto giovani»

9.05 - La nuova società ringrazia il bomber per quanto fatto con l'Unione, ma spiega che è ora di cercare e far crescere nuovi talenti

Prende forma la squadra affidata a mister Stefano Lotti. Ieri, dopo la brutta notizia per i tifosi della Triestina sulla firma di Godeas con il Monfalcone, è giunta la conferma però dell'utimo dei cosiddetti big: Luca Piscopo. Oltre a lui, ieri mattina, nella sede della società alabardata, hanno firmato alre due pedine fondamentali: il portiere Nicholas Di Piero e l’esterno offensivo Pasquale Manzo.

«Siamo soddisfatti di aver rinnovato il contratto economico con Luca Piscopo, un ragazzo affezionato alla maglia che, nell’arco di due stagioni, ha saputo dimostrare ai tifosi della Triestina qualità umane e professionali al di sopra delle righe – spiega il Presidente Pontrelli -. Con la sua esperienza calcistica e le sue doti morali potrà guidare questo giovane gruppo verso ambiziosi traguardi. Nutriamo grandi aspettative anche su Di Piero e Manzo, due giovani promesse interessanti. Speriamo che possano sbocciare definitivamente a Trieste».

«Questo è il primo vero raggio di sole dopo un periodo in cui sulla Triestina si erano addensate molte nubi e tanti dubbi – racconta con entusiasmo il centrale goriziano Luca Piscopo, tra i candidati a vestire la fascia di capitano -. La nuova proprietà mi ha convinto a salire a bordo con un progetto interessante che non ho esitato a sposare. I dirigenti alabardati stanno percorrendo la strada giusta per comporre una rosa competitiva, anche se il tempo a disposizione è stato finora limitato. La Triestina, giocatori e componenti dello staff, e i suoi tifosi hanno sofferto abbastanza. Mi auguro che la stagione, ormai alle porte, nasca sotto il segno del riscatto».

In un comunicato stampa la «La società Unione Triestina 2012 s.r.l. desidera ringraziare pubblicamente il giocatore Denis Godeas per l’apporto offerto alla squadra e per la professionalità quotidianamente dimostrata durante gli anni di militanza in rossoalabardato. La società, porgendo al bomber di Cormons i migliori auguri per il prosieguo di una carriera sportiva ricca di soddisfazioni, ricorda di aver intrapreso una nuova fase gestionale volta alla valorizzazione dei giovani, nella speranza che queste promesse possano raccogliere gli stessi successi di campioni come Godeas e donare al pubblico triestino ancora numerose giornate calcistiche appassionanti grazie all’entusiasmo e alla voglia di emergere».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triestina, Piscopo unico big. Pontrelli: «Grazie Godeas, ma abbiamo iniziato un progetto giovani»

TriestePrima è in caricamento