menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viva e spietata, l'Unione sfodera una prestazione di carattere e batte il Sudtirol

Gli uomini di Pillon sfoderano una prestazione coriacea e battono la forte compagine altoatesina. Apre Litteri con un bolide da oltre venti metri, magia di Sarno e Lepore con un bel destro all'angolino. Per gli ospiti reti di Beccaro e Voltan

Reduce dalla brutta sconfitta maturata a Perugia nell’ultima giornata di campionato, la Triestina sfodera una prestazione tutta carattere e batte la forte compagine altoatesina grazie alle reti di Litteri, Sarno e Lepore.

La partita

Pillon ripropone la stessa formazione di una settimana fa, con l’unica modifica che porta Lambrughi al centro della difesa al posto dell’infortunato Capela. Davanti alle telecamere di Rai Sport, il Sudtirol parte subito aggressivo con la Triestina attenta a non lasciare spazio al fraseggio degli altoatesini, giocando di rimessa. La prima vera occasione da goal del match capita sui piedi degli ospiti all’11’. Casiraghi col contagiri innesca Odogwu che a tu per tu con Offredi si lascia ipnotizzare dal numero uno rossoalabardato. 

La risposta dell’Unione è affidata a bomber Litteri. Prima non s’intende con Gomez in buona posizione d’attacco e poi sfodera una giocata alla Jamie Vardy che trafigge da oltre 20 metri Poluzzi. È il vantaggio alabardato dopo 16 minuti dal fischio d’inizio. La squadra di Vecchi rimette il pallone al centro e torna ad imporre ritmo ed agonismo al match. Il signor Colombo da Como decide di graziare Lepore per un fallo che blocca la ripartenza degli ospiti (il terzino destro verrà ammonito qualche minuto dopo), mentre sanziona Greco per una brutta entrata su Litteri nella metà campo dei padroni di casa.

Il match è frizzante, con continui ribaltamenti di fronte che nascono dalla manovra avvolgente del Subtirol e dal pressing alabardato sul portatore di palla. Al 25’ da una punizione tagliata di Casiraghi è brivido per la Triestina, con il pallone che si stampa sulla traversa con Offredi immobile. Un minuto dopo è proprio l’ex numero uno degli ospiti a superarsi con una bella parata su Odogwu.  

Secondo tempo

La ripresa si apre con il Sudtirol che va vicino al pareggio con Lopez che si sostituisce ad Offredi, parando con i piedi sulla linea di porta. Passano cinque minuti ed è Sarno show. Prende palla sulla destra, entra in area e mette a sedere per tre volte altrettanti difensori degli ospiti fino alla conclusione a giro che s’infila nell’angolino destro della porta di Poluzzi. È il raddoppio alabardato.

Neanche il tempo di rimettersi in sesto e il Sudtirol si complica la vita da solo. Su un pasticcio difensivo si inserisce bene Lepore che è tanto bravo quanto fortunato a riprendere la respinta maldestra di Malomo, entrare in area e trafiggere il portiere ospite. Passano due minuti e l’ex Beccaro trafigge Offredi da due passi e accorcia le distanza. Il Sudtirol rimette in moto la manovra e con Voltan trova il secondo goal che complica gli ultimi dieci minuti per la retroguardia di casa. Un paio di situazioni pericolose, alcune sgroppate di Lopez e Mensah e poco altro. Al Rocco finisce con un 3 a 2 che lascia l’amaro in bocca agli altoatesini e regala tre punti fondamentali agli uomini di Pillon. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Via libera alle visite agli ospiti delle Rsa: ecco le regole

  • Cronaca

    Covid: in Fvg 90 nuovi casi, nessun decesso a Trieste

  • Cronaca

    Incendio in via Belpoggio: evacuato lo stabile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento