Sport

Triestina, triangolare ad Auronzo: una vittoria ed una sconfitta

Sconditta contro la Spla, goleada contro la Rappresentativa Cadore

Nel triangolare di Auronzo fra Triestina, Spal e Rappresentativa Cadore al termine dei primi 45' niente da fare per i rossoalabardati che cedono alla compagine ferrarese per 2-0. 

Triestina ancora notevolmente imballata che fatica a reggere i ritmi di una Spal (compagine neo promossa in serie B dopo 23 anni nelle serie inferiori) ben più avanti nella condizione. Un centinaio gli spettatori presenti con una decina di rappresentanti della tifoseria alabardata. Campo in perfette condizioni fino a quando la pioggia non ha intaccato la regolarità del verde prato cadorino.

Tutte nei primi minuti le azioni essenziali: dopo 2' doppia traversa spallina con il portiere alabardato Consol che riesce a rifugiarsi in angolo. Trascorrono due minuti e la Spal passa: assist di Grassi dalla destra, incertezza difensiva che Zigoni non perdona e infila Consol. Non passano neanche 60" che la Spal raddoppia: corner di Grassi dalla sinistra e inzuccata vincente di Cremonesi che sovrasta la difesa triestina. Da qui in poi entrambe le squadre pensano soprattutto a non farsi del male sotto la pioggia che dal 10' si fa sempre più incessante. La Triestina si fa pericolosa soltanto al 32' con una sponda di Serafini e conclusione alta di Dos Santos, e al 36' con Carraro che intercetta un buon pallone a metà campo, allarga per Bradaschia che mette in mezzo, Dos Santos fa velo per Serafini che dal limite dell'area cerca l'angolino alla sinistra del portiere avversario Marchegiani, ma la conclusione risulta di poco alta.

Le formazioni iniziali:
TRIESTINA   SPAL
1 Consol       1 Marchegiani
2 Crosato      2 Cremonesi 
3 Langwa      3 Equizi
4 Cecchi        4 Giani
5 Aquaro        5 Concas
6 Marchiori     6 Beghetto
7 Carraro         7 Posocco
8 Frulla            8 Spighi
9 Dos Santos   9 Zigoni
10 Serafini       10 Misuraca
11 Bradaschia 11 Grassi 

TRIESTINA RAPPR. CADORE

Triestina: Radikon, Francescutti, Aquaro (20'Marchiori), Brandmayr, Carraro, Frulla, Girardini, Miani (25' Panayotov), Lombardi, Bradaschia, Dos Santos.

Rappr. Cadore: 1 Torres, 2 Dal Paos, 3 M. Jalloul, 6 Piccinin, 8 Pongan, 10 H. Jallaoul, 13 De Silvestro, 14 Da Rold, 16 Golemi, 17 De Bon, 15 Frescura

Seconda partita con formazione sperimentale e molto ringiovanita dai vari Brandmayr, il bulgaro in prova Panayotov, Lombardi e Miani. Squadra votata all'attacco ma con le polveri bagnate tanto che i cadorini non corrono praticamente alcun rischio per l'intera prima parte della frazione. Soltanto al 34' si fa vedere l'Unione con una buona combinazione Bradaschia - Girardini. Due minuti dopo parte in contropiede Dos Santos che allarga per Carraro il quale, dopo essersi accentrato, calcia in porta ma il portiere Torres si oppone di piede. Al 39' vantaggio con un'azione personale di Girardini che dopo aver saltato un avversario entra in area e calcia sicuro in porta, Torres si oppone soltanto parzialmente e Dos Santos è lesto a ribadire in rete appostato sul palo più lontano. Il raddoppio arriva nel giro di due minuti nuovamente con Dos Santos che appoggia in rete un assist dalla destra di Bradaschia. Il 3-0 giunge a distanza di altri due minuti con il baby Lombardi che ferma il pallone proveniente ancora dalla destra da Bradaschia e infila agevolmente il portiere Torres.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triestina, triangolare ad Auronzo: una vittoria ed una sconfitta

TriestePrima è in caricamento