rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sport

Triestina Ultima Sfida

Siamo giunti alla fine, alla fine di un lungo viaggio, un viaggio che ha portato la povera Unione a trovarsi in una situazione che nessuno avrebbe mai pensato. Società commissariata, squadra allo sfascio, tifosi delusi, ultima gara, ovviamente...

Siamo giunti alla fine, alla fine di un lungo viaggio, un viaggio che ha portato la povera Unione a trovarsi in una situazione che nessuno avrebbe mai pensato. Società commissariata, squadra allo sfascio, tifosi delusi, ultima gara, ovviamente decisiva, piena di problemi, indisponibili, squalificati e giocatori che hanno poco da dare alla causa. Nel frattempo impazza il calcio mercato, si, stranamente, alcuni giocatori della Triestina hanno anche mercato.

Ma andiamo per ordine, domenica partita decisiva per la salvezza contro il Latina e si parte dallo 0 a 2 rimediato in trasferta. Agli uomini di Galderisi " basterebbe " il pareggio, in virtù della miglior posizione in classifica, quindi 2 a 0. Ma onestamente i numeri non sono a favore dei rosso alabardati, nella gestione Nanu, da marzo non si vince al Rocco e in tutto il campionato tra le mura amiche (tranne 2 gare Lanciano e Portogruaro) abbiamo sempre subito almeno un goal. Che poi il calcio sia fatto da episodi e tutto possa accadere, decisamente è la nostra speranza.

Seconda riflessione, una società alla ricerca di qualcuno che la possa acquistare, il curatore che non si sbottona e che non comunica nulla, una situazione difficile da gestire, ma che i tifosi subiscono quotidianamente, con mille idee, mille personaggi, parecchie cordate e alla fine nulla di concreto. Chissà, molto probabilmente di concreto non esiste proprio nulla.

Mi permetto di dire che lo scenario da brivido che sta vivendo questa nostra triste Unione è il coronamento di una mentalità, quella Giuliana, non solo della maggiore società calcistica cittadina, ma di tutto il movimento calcio a Trieste. Abbiam sentito in tutti questi anni, in 1000 e 1000 occasioni, parlare di progetti per il futuro, progetto con i giovani, progetto Alabardato; il problema è che in questa città, non si può progettare nulla, tanto meno a livello sportivo. Il sogno di una squadra cittadina fatta da tanti ragazzi di Trieste è e resterà un sogno, e non ci vengano a dire che non ci sono i talenti! I talenti esistono, ma il modo di operare della maggior parte delle società minori, e della Triestina, è deficitario e scarso!

Una società come la Triestina, in difficoltà finanziarie, senza una proprietà, e con la crisi che colpisce tutti e tutto, deve solo puntare su quello, sui propri giovani, quelli che nascono nei vivai rionali e che poi, se ben gestiti, da una struttura completa, possono diventare il Maldini del futuro. Spero che questa politica venga fatta nell'immediato futuro e che, partendo da dove si arriva, si possa mettere in pratica una politica rivolta a quelli che saranno i giocatori di domani, avendo la giusta pazienza e trovando la chiave di svolta di una società con un gran passato, ma allo stesso tempo con una città che guarda al futuro.

Resta un altro aspetto da analizzare, un gruppo di giocatori che di queste categorie fanno il loro pane e che si ritrovano alla fine con un pugno di mosche in mano e una stagione deficitaria, condizionata, si dagli eventi societari, ma non solo. Ci domandiamo se in questi giocatori esiste ancora quel minimo di orgoglio che potrebbe far diventare una partita quasi scontata, in un impresa memorabile. Con la convinzione che il cuore batte sempre sullo stemma dell'alabarda e che a pochi possa interessare, ma che allo stesso tempo, almeno il rispetto di quei tifosi che non mancano mai allo stadio sia messo al centro di questo ultimo e importantissimo impegno. Se ciò non succede, molto probabilmente qualcuno vuole la Triestina fuori dai giochi.

Per intanto, su disposizione della Lega Pro, i costi dei biglietti per la tribuna sono di ? 38,00 della gradinata ? 21,00 e in curva ? 13, ci sembra che per aiutare il mondo del calcio, in un momento di crisi, come quello attuale, sia la maniera peggiore. Se al Rocco saremo in quattro gatti, non sarà certo di cui sorprendersi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triestina Ultima Sfida

TriestePrima è in caricamento