Lunedì, 26 Luglio 2021
Sport

Calvano, Litteri e Giorico: una Triestina mai doma ribalta la gara e vince a tempo scaduto

Contro la Vis Pesaro si è vista una Triestina fiacca nei primi 45 minuti ma capace di ribaltare il risultato al 90' grazie ad un goal di Giorico. Terza vittoria consecutiva

Una Triestina fiacca per i primi 45 minuti si rifà nel secondo tempo con le reti di Calvano e Litteri che la portano sul pari e grazie ad un tiro mancino di Giorico che al 90’ fa esplodere di gioia Pillon e tutta la squadra. Un'iniezione di fiducia fondamentale per il gruppo e per l'ambiente, che trova la terza vittoria consecutiva e quel pizzico di fortuna che non guasta. 

La cronaca: il primo tempo

Rispetto alla gara con il Ravenna mister Pillon schiera Tartaglia centrale di difesa a far coppia con Lambrughi e conferma il resto dell’undici vittorioso in Romagna. Dopo i primi minuti in cui l’Unione schiaccia la squadra ospite e sembra essere in partita grazie ad un’elegante conclusione dal limite dell’area di Procaccio e un bel colpo di testa di Calvano, il match prende una piega storta. All’11’ è doccia fredda per l’Unione. Giraudo va via sulla sinistra senza che nessun alabardato contrasti la sua discesa. Il cross è morbido con il pallone che sbatte sul corpo di un disattento Lopez e arriva sul destro di Marchi che da due passi trafigge Offredi.

Al 17’ la risposta dell’Unione è affidata ad un buon fraseggio tra Procaccio e Mensah con quest’ultimo che calcia debolmente verso la porta di Ndiaye. Alla mezz’ora Gucci sigla il raddoppio con un pallonetto che infila Offredi sul secondo palo: è 2 a 0 Vis Pesaro e nella fredda Valmaura scende il gelo. Nonostante un paio di sterili occasioni per l’Unione che cerca di rimettersi in carreggiata, l’undici di Pillon fatica a trovare l’imbucata giusta. Il primo tempo finisce così, con i marchigiani avanti di due reti.

La ripresa

Il piglio con cui la Triestina si ripresenta in campo sembra essere da subito diverso. Dopo appena cinque minuti dall’inizio del secondo tempo i greghi accorciano le distanze con un bel destro all’angolino di Calvano, abile a girarsi al limite dell’area e a trafiggere Ndiaye. Gli ospiti però non demordono e costringono Offredi agli straordinari. Il portiere alabardato al 66’ si supera su una potente ed angolata conclusione di Gucci mentre due minuti dopo lascia sfilare a bordo campo un bel colpo di testa dell’onnipresente Gucci. La Triestina ci prova e si spinge in avanti più con il cuore che con una manovra ragionata. Dopo un rimpallo in area, è Gomez al 30’ a mangiarsi da due passi il pareggio. A rimettere in parità il match ci pensa Litteri che è abile a sfruttare un traversone in area e a schiacciare di testa all’angolino. E’ un’altra Triestina rispetto al primo tempo. Spinge, cerca di portarsi in avanti e fa di tutto per vincerla.

E la terza vittoria di fila arriva al 90’ con una perla di Giorico che trova l’incrocio dei pali grazie ad un tiro mancino che non lascia scampo al numero uno ospite. Sono tre punti fondamentali che fanno esplodere di gioia Pillon e la squadra. L’abbraccio finale tra tutti i giocatori ne è l’emblema. Avanti così.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calvano, Litteri e Giorico: una Triestina mai doma ribalta la gara e vince a tempo scaduto

TriestePrima è in caricamento