Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport Via di Valmaura

Trofeo "Rocco", il Bologna spegne il sogno del Friuli Venezia Giulia: le pagelle

I ragazzi di Moso concludono con il secondo posto la loro corsa durante la quale hanno eliminato Juventus e Lazio

La rappresentativa del Friuli Venezia Giulia perde 3 a 0 contro il Bologna nella finale del trofeo Nereo Rocco disputata a Trieste questo pomeriggio. Troppo alto il divario tecnico tra le due compagini e siderale la distanza tra l'abitudine a giocare in campionati nazionali e non. Unica nota da segnalare, Giorgio Grieco, classe 2002 del Bologna: Modric in miniatura, sempre a testa alta, visione di gioco e tempi giusti. Se tutto va come deve andare, lo ritroveremo in qualche categoria importante tra poco.Le

Le pagelle del Friuli Venezia Giulia

Ronco Mattia: incolpevole sule reti segnate dai felsinei, mostra qualche buona uscita e una discreta sicurezza tra i pali. Nell'ultima parte della gara viene preso a pallonate  - complice lo sbandamento della difesa - e ne esce con dignità. 6.5

Santosuosso Stefano: capitano, soffre un po' sui tagli dietro le spalle. Cerca di dare carattere alla squadra, predicando nel deserto. Buone le coperture. Da rivedere. 6

Cingolani Ismaele: buone chiusure e discreta posizione. Per il resto non sembra essere presente né nella costruzione di gioco, né tanto meno nella fase di difesa totale. 5.5

Facchin Alberto: vive la fase difensiva come il suo collega centrale di reparto. 5.5

Bronzin Pietro: ordinato e preciso, si fa infilare troppe volte alle spalle nei tagli dietro la difesa. 6

Bruno Carlos: impreciso e disordinato, in mezzo al campo soffre non avere un mastino a fianco. Esce alla fine del primo tempo. 5

Del Ben Davide: forse l'unico che tenta di mettere ordine in mezzo al campo. Fisicamente alla lunga perde lucidità. 6

Msatfi Yassin: non partecipa alla manovra, e non entra mai in partita. 5

Calliku Alessio: buone alcune manovre che partono dai suoi piedi. Per il resto mai pericoloso e poco nel vivo. 5.5

Gueye Alioune: probabilmente il migliore dei nostri per impegno, corsa e iniziativa.  Quando viene spostato a destra è più pericoloso e dà il suo contributo. A sinistra spesso impalpabile. 6.5

Vidotti Stefano: fa salire poco la squadra, si intestardisce troppo nel cercare la soluzione personale. 5.5

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trofeo "Rocco", il Bologna spegne il sogno del Friuli Venezia Giulia: le pagelle

TriestePrima è in caricamento