menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto e gallery di Massimiliano Rossetti

Foto e gallery di Massimiliano Rossetti

Una solida Alma annienta Treviglio in gara-2 degli ottavi di finale playoff di serie A2 (FOTO)

I biancorossi vincono 97-82 grazie ad una convincente prestazione di tutta la squadra, sia in difesa che in attacco

All’Alma Arena va in scena gara-2 degli ottavi Playoff 2017/18 “Old Wild West” tra l’Alma Pallacanestro Trieste e la Remer Treviglio. Squalifiche convertite in ammenda: Dalmasson ha a disposizione Da Ros mentre tiene precauzionalmente a riposo Fernandez, e fa rientrare Baldasso. Sull’altro fronte Vertemati preferisce utilizzare il lungo Easley al posto di Voskuil. L’Alma schiera il seguente quintetto iniziale: Green, Mussini, Janelidze, Cavaliero e Bowers; Treviglio scendono sul parquet Easley, Pecchia, Marino, Mezzanotte e Frazier. I primi punti sono targati Mussini, Easley risponde per Treviglio. Cinque punti consecutivi di Cavaliero per il 7-2. Una buona difesa giuliana consente ai biancorossi di allungare con la coppia USA Bowers & Green. Dopo i due punti di Frazier, l’Alma allunga con i liberi di Bowers ed il canestro di Mussini (18-8). Pronta reazione lombarda con 5 punti di Frazier ed i liberi di Planezio; ancora Bowers e Green a segno con successiva tripla di Marino. Il quarto si chiude con il piazzato di Prandin ed il contropiede di Da Ros che realizza da sotto sulla sirena il 26-18. Secondo quarto con Prandin protagonista: francobolla Frazier ma realizza anche 8 punti, frutto di due liberi e due triple. Anche Baldasso entra subito in clima partita realizzando 5 punti consecutivi e Trieste vola a +17 (46-29). Dopo il libero messo a segno da Marino, Green scalda l’Alma Arena con un tap in vincente e fallo subito. Un rude intervento di Rossi su Cavaliero manda su tutte le furie Dalmasson che redarguisce il capitano biancoblu. La vicenda si chiude velocemente con un antisportivo fischiato al centro lombardo. Nel finale di periodo, dopo i punti di un positivo Bowers è ancora Frazier a guadagnarsi un canestro con libero aggiuntivo. La tripla di Cavaliero mette nuovamente 17 punti tra le due formazioni ma è ancora il folletto Frazier a stampare sulla sirena la tripla del 56-42, punteggio con il quale si chiude il secondo quarto. Il terzo periodo inizia con la palla rubata di Green, che affonda la schiacciata nel canestro lombardo. Dopo i punti di Borra Mussini colpisce in entrata, ancora Borra con due liberi e poi ancora Green a segno in tap in con libero aggiuntivo.  Alma assoluta padrona del campo con un parziale di 15-4 firmato da Mussini, Cavaliero, Green che fa esplodere l’Alma Arena sull’alley-oop di Cavaliero. Massimo vantaggio biancorosso (82-54) grazie ai punti di Bowers, sempre di più pedina fondamentale in questo inizio di playoff; Treviglio rientra parzialmente con la tripla di Marino ed i liberi di Pecchia ma Loschi mette sulla sirena la tripla dell’85-59 che chiude il terzo quarto. Ultimo quarto che vede ancora Mussini in campo a fornire palloni sotto canestro per Cittadini e a realizzare una tripla. Meritata standing ovation per Mussini che a quattro minuti dalla sirena finale affida la regia a Matteo Schina. Con il canestro più libero aggiuntivo di Loschi ed i due punti di Baldasso Trieste raggiunge quota 97 e tutta l’Alma Arena chiede il punto numero 100. Dalmasson concede due minuti anche per Deangeli che rimpiazza Loschi. I ragazzi di Dalmasson tirano però il fiato e consentono alla Remer di ridurre il divario con un 10-0 finale che dà l’opportunità alla squadra lombarda di chiudere l’incontro sul punteggio di 97-82. Gara 3 si disputerà venerdì 4 maggio alle 21.00 al PalaFacchetti di Treviglio, tenuto conto che la squalifica del campo lombardo è stata sanata con un’ammenda. In sala stampa coach Vertemati sottolinea l’inconsistenza della squadra in difesa e le troppe palle perse che hanno concesso parecchi punti a Trieste. Il coach lombardo ha affermato infine che in gara-3, davanti al nostro pubblico che ci darà la spinta necessaria, dovremo metterci energia e fisicità, ritrovando la mentalità vincente. Per coach Dalmasson la squadra ha aumentato il livello di gioco rispetto a domenica, sia in fase difensiva che in fase offensiva, riuscendo a mantenere la giusta intensità per tutta la partita e questo ha consentito rotazioni più efficaci. Dobbiamo pensare adesso di andare a Treviglio cercando di esprimere la stessa qualità messa sul parquet questa sera. Le statistiche finali non fanno che confermare la grande prestazione di squadra con ben cinque giocatori in doppia cifra (Bowers 17, Green 16, Mussini 14, Cavaliero 12 e Prandin 10) seguiti da Baldasso e Loschi con 9. Per Treviglio 21 punti sono stati messi a segno da Frazier e 14 da Easley.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento