menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unione: il Punto di Andrea Giovannini

Ultima spiaggia!!E adesso non si può più sbagliare, siamo alla partita dell’ultima spiaggia, quella del dentro o fuori, in questo caso sarebbe meglio dire o speranza o niente più.Paradossalmente con il punto conquistato domenica, siamo andati ad...

Ultima spiaggia!!
E adesso non si può più sbagliare, siamo alla partita dell'ultima spiaggia, quella del dentro o fuori, in questo caso sarebbe meglio dire o speranza o niente più.
Paradossalmente con il punto conquistato domenica, siamo andati ad accorciare il limite ipotetico degli spareggi salvezza, ma per continuare a sperare, quella di domenica diventa la partita della vita.

Non che le altre che si andranno ad affrontare fino alla fine del campionato non lo siano, ma se non si fa risultato con il Portogruaro Summaga, anche le più remote possibilità di speranza andranno in fumo!

In effetti anche domenica la partita è stata giocata con impegno e dedizione, durante la settimana i ragazzi si sono allenati bene e probabilmente, il bottino pieno sarebbe stato risultato più giusto. Certo è, che se non la buttiamo dentro, anche il gioco creato passa in secondo piano.

Il mister, che ancora una volta in conferenza stampa si è detto di credere nella salvezza, di dover credere nella salvezza, ha voluto proprio rimarcare l'atteggiamento dei suoi e l'impegno che i ragazzi hanno messo nella gara col Livorno, un impegno che professiamo da settimane, un impegno incondizionato per l'onore della maglia che indossano e dei colori che rappresentano.
Una Triestina che deve dare un segnale anche alla società, abbacchiata e silente, Salvioni cerca di far quadrato, giustamente, attorno al suo gruppo ed analizza una gara, l'ultima, giocata con la difficoltà di farlo da ultima in classifica.

Probabilmente gli scommettitori non pagherebbero un euro per la retrocessione dell'Unione, ma, con l'ottimismo che ci contraddistingue, vogliamo cercare ancora una volta di dare fiducia agli uomini che sabato scenderanno in campo per dimostrare di esserci ancora, quegli uomini che devono e possono strappare un risultato positivo in questo derby triveneto che, nelle peggiori ipotesi, si pensava solo, potesse essere, una gara per la tranquilla salvezza dell'alabarda.

In tribuna, la scorsa domenica, ci hanno detto: " De un mus, no te farà mai un caval de corsa, anche se, nonostante tutto, el mus se impegna e cori?.. ", non siamo pienamente sicuri che questa affermazione corrisponda alla Triestina di quest'anno, ma siamo altresì convinti che quel " mus " si impegnerà anche di più dell'ipotetico cavallo perché la testardaggine che lo contraddistingue lo porterà a fare ciò.

Quindi ancora una volta, Unione prendi in mano la situazione e porta a casa la salvezza!!!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento