Sport

Unione, il Punto di Andrea Giovannini

Torna alla ribalta un nome importante di Trieste, Fabio Baldas! Certo il suo coinvolgimento alla ricerca di uno o più acquirenti per questa Triestina sempre più nel baratro. L'amicizia che lo lega al Sindaco Cosolini, infatti, lo ha spinto a...

Torna alla ribalta un nome importante di Trieste, Fabio Baldas! Certo il suo coinvolgimento alla ricerca di uno o più acquirenti per questa Triestina sempre più nel baratro. L'amicizia che lo lega al Sindaco Cosolini, infatti, lo ha spinto a contattare degli imprenditori che vorrebbero investire sull'Unione facendo da tramite per un contatto in Comune. Sarebbe una mossa interessante, perchè, a quanto sembra, si parla di persone che vivono il calcio e che disporrebbero di un discreto budget. Si parla di 2 milioni di euro.

Altra possibilità è quella di rivedere Fantinel, che non vorrebbe assolutamente trovarsi nella scomoda situazione di giustificare un ipotetico fallimento al quale lui stesso ha contribuito, probabilmente in gran parte, oltre che avere la responsabilità di aver lasciato l'Unione in mani scellerate come quelle di Aletti. Con lui dovrebbero concretizzarsi altri due imprenditori, la coppia Genna - Visentin con la quale non si andrebbe oltre la cifra a disposizione dei contatti di Baldas.

Altre possibilità, secondo noi, non sarebbero da prendere in considerazione, poco credibili e lontane dalla realtà.

Nel frattempo l'esercizio provvisorio continua con sacrifici da parte di tutti, a partire dai giocatori a cui sono stati ridotti di molto gli ingaggi, in alcuni casi anche dimezzandoli. A dimostrazione che davanti ad un gruppo forte e unito, qualche sforzo, anche in questo mondo è ancora lecito aspettarsi. Mentre, diverse istituzioni, con in testa il Comune hanno indetto una raccolta fondi tra le aziende cittadine affinchè si possa tirar su qualche denaro fresco per dare fiato alla triste Alabarda.

Il tempo però passa e la Triestina sembra sempre più in difficoltà. Dal punto di vista tecnico mister Galderisi stà provando i giovani, che in un ottica futura è la miglior arma che abbiamo, ma che danno poca garanzia per l'andamento di questa fase finale di campionato. Anche se, ai posteri, meglio dare spazio ai vari Cecchini, Danso e via dicendo, ricostruendo con loro e ripartendo da zero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione, il Punto di Andrea Giovannini

TriestePrima è in caricamento