menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unione, il Punto di Andrea Giovannini

Provarci non costa nulla! Quattro sberle a Bergamo non fanno di sicuro morale, ma nei limiti ci poteva pure stare. Ora si arriva al momento in cui, nulla si deve sbagliare, ancora un passo falso e sarebbe veramente difficile salvare il salvabile...

Provarci non costa nulla! Quattro sberle a Bergamo non fanno di sicuro morale, ma nei limiti ci poteva pure stare.

Ora si arriva al momento in cui, nulla si deve sbagliare, ancora un passo falso e sarebbe veramente difficile salvare il salvabile, anche perché quest'anno regali non ci faranno.
Una formazione che anche in quel di Bergamo ha dovuto combattere, oltre che con un avversario forte, contro la difficoltà di segnare, una difficoltà cronica che non ci permette di sfogare il gioco che, a fatica, riusciamo a costruire.

Ora però, veramente, non si può più sbagliare, l'ambiente è a pezzi, anche se il calendario siamo sicuri, ci agevola, alla fine sperare non costa nulla e gli atleti che vestono i colori rosso alabardati, devono assolutamente dare il massimo in onore della casacca che indossano.

Probabilmente sono discorsi di un calcio che non esiste più, dove le bandiere sono sempre meno presenti, ma è un discorso di un gruppo che deve fare questo, fosse solo per poter dire, alla fine, di averci provato.

In conclusione Salvioni non ha dato tanto a questa squadra, ma, da professionista com'è, ha il dovere e il compito di motivare questi giocatori come se dovessero vincere la coppa dei campioni.
Un risultato domenica sarebbe un passo avanti, anche e solo per il morale, per poter dire che ci sono, poche, ma almeno ci sono, ancora speranze di sopravivenza.

Ora sta ai ragazzi, loro ci credono ancora e deve essere così, loro ci credono ancora e pure chi scrive ci crede ancora, il calcio non è una scienza esatta e tutto può accadere, veder sprofondare, per l'ennesima volta, la nostra gloriosa alabarda in un baratro, poi difficilissimo da recuperare è il motivo per il quale anche l'ultimo dei giocatori ha per dare tutto! Come faranno i tifosi, come cerca di fare la società, abbassando i prezzi e come si spera possano fare anche i giocatori.

Per la nostra amata Triestina e per i suoi favolosi colori che sarebbe un peccato veder sbiaditi in un contesto che, ancora una volta, non ci appartiene.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento