menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Max Ros

Foto Max Ros

Il vincitore del Super Bowl Steve Bono allena 80 atleti allo stadio Rocco (FOTO)

Partita giovedì la settima edizione dell'America Bowl Camp che per 4 giorni rende Trieste la capitale italiana del football americano

Il grande football americano torna protagonista a Trieste grazie all’American Bowl Camp, l’iniziativa didattico-sportiva di football americano che da giovedì 14 luglio sta animando lo Stadio Rocco. 

L’evento, ideato e organizzato dalla Pro Loco Muggia, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismo FVG, Comune di Trieste e Comune di Muggia, per la settima volta renderà il capoluogo del Friuli Venezia Giulia con la partecipazione di grandi star internazionali di questa disciplina. Ospite d’onore di questa edizione è il campione della NFL Steve Bono, vincitore del Super Bowl con i San Francisco 49ers.

All’evento hanno aderito un’ottantina di atleti. Tre giorni ricchi di avvenimenti con la partecipazione di giocatori e appassionati provenienti da ogni parte d’Europa. Non solo “allievi” italiani dunque, ma anche sportivi provenienti da Polonia, Ungheria, Slovacchia, Spagna, Danimarca e Romania.

«L’American Bowl Camp ogni anno cresce in maniera rilevante a dimostrazione dell’importanza della collaborazione tra Trieste e Muggia per la promozione turistica, in quanto si tratta di un’ottima vetrina per la nostra regione - ha detto Andrea Spagnoletto, presidente della Pro Loco Muggia -. Come sempre il nostro obiettivo è dare la possibilità ai giocatori europei di football americano di incrementare la conoscenza tecnico/tattica, grazie all’esperienza di atleti di alto profilo».

Un primo giudizio molto positivo sul  Friuli Venezia Giulia è giunto da Steve Bono, la star di questa nuova edizione dell’American Bowl Camp. «Ho fatto alcune escursioni in questo territorio e lo ho trovato molto bello - ha dichiarato -. La parte migliore di questa esperienza è rappresentata dall’interazione con i ragazzi e dalla possibilità di scoprire la realtà del football europeo. Si tratta di un universo molto diverso dal quello del football americano, più genuino grazie alla presenza di tantissimi giovani che vogliono conoscere e praticare questo sport per puro piacere e con sincera passione».

Soddisfatto l’assessore al Turismo di Trieste, Maurizio Bucci, che ha rimarcato la validità dell’evento anche in chiave turistica. «Gli organizzatori hanno creduto in questo evento unico dalla prima edizione con dedizione e oggi siamo giunti alla settima - ha dichiarato -. Non posso che ringraziare quindi gli organizzatori e i grandi giocatori che partecipano al Camp, si tratta di un’iniziativa alla quale l’amministrazione cittadina garantirà il proprio supporto, così da favorirne la crescita».

Concorde sulla validità dell’American Bowl Camp l’assessore allo Sport di Muggia, Tullio Bellen. «Si tratta di un evento di alto livello che porta sul nostro territorio grandi campioni - ha detto -. Spero che nel prossimo futuro si possa giocare anche a Muggia estendendo l’evento a un’intera settimana, unendo le forze con l’amministrazione di Trieste, dimostrando così la nostra capacità di organizzare iniziative di rilievo».

Come sempre il coaching staff dell’American Bowl Camp sarà di altissimo livello e Bono sarà affiancato da atleti di spessore  quali Ken Lanier, John Holecek, Emery Moorehead, Shaun Gayle, Kris Haines. 

STEVE BONO - BIOGRAFIA

Steven Christopher Bono ha giocato nel ruolo di quarterback nella National Football League ed è stato vincitore del Super Bowl 1990 con i San Francisco 49ers. Bono fu scelto dai Minnesota Vikings nel sesto giro del Draft 1985. Nelle sue due prime stagioni con la franchigia (1985-1986), fece la sua apparizione in due partite. Alla fine della stagione 1986 fu svincolato e firmò come free agent con i Pittsburgh Steelers, disputando cinque gare nel corso delle sue due stagioni con il club (1987-1988). La sua prima gara come titolare la giocò il 4 ottobre 1987 contro gli Atlanta Falcons. Dopo la stagione 1988 divenne nuovamente free agent. Il 13 giugno 1989, Bono firmò un contratto coi San Francisco 49ers con cui rimase per cinque stagioni (1989-1993), la più lunga permanenza in una franchigia della sua carriera. Nel 1989 e 1990 fu il terzo quarterback dei Niners dietro Joe Montana e Steve Young. Nel 1991, con Montana fuori per tutta la stagione e Steve Young infortunatosi a metà stagione, Bono disputò sei gare come titolare, vincendone cinque e terminando la stagione col quarto miglior passer rating della NFL dietro Young, Jim Kelly e Mark Rypien. Prima della stagione 1994, i 49ers scambiarono Bono coi Kansas City Chiefs, dove ancora una volta si trovò a essere la riserva di Joe Montana. Dopo il ritiro di quest'ultimo divenne il titolare della squadra per la stagione 1995. Il 1º ottobre 1995, in una gara contro gli Arizona Cardinals, Bono segnò un touchdown dopo una corsa da 76 yard, all'epoca un record NFL per un quarterback. Nella stessa stagione guidò i Chiefs a un record di 13-3 e alla vittoria del titolo di division, venendo convocato per il primo Pro Bowl in carriera. Bono rimase il titolare della franchigia anche nella stagione 1996. L’anno successivo firmò coi free agent coi Green Bay Packers dove fu la riserva di Brett Favre, poi trascorse la stagione 1998 in forza ai St. Louis Rams, dividendo il ruolo di titolare e chiuse la carriera nel 1999 coi Carolina Panthers.

PROGRAMMA

giovedì 14 luglio 2016 

ore 09:30 inizio attività allo Stadio Rocco

ore 11:30 visita dei ragazzi dei centri estivi

ore 12:30 pausa pranzo

ore 14:30 programma pomeridiano di attività

ore 18:00 fine giornata

ore 20:30 cena sul Carso con prodotti tipici

venerdì 15 luglio 2016

ore 09:30 inizio attività allo Stadio Rocco

ore 12:30 pausa pranzo

ore 14:30 programma pomeridiano di attività

ore 18:00 fine giornata

ore 20:30 cena in città con prodotti tipici

sabato 16 luglio 2016

ore 09:30 inizio attività allo Stadio Rocco

ore 11:30 visita di ragazzi dei centri estivi

ore 12:00 fotoshooting e incontro con i fan per gli autografi

ore 12:30 pranzo sul campo 

ore 14:00 fine camp

ore 20:30 cena finale a Muggia

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento