menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vola l’Alma Trieste: superata la capolista De’ Longhi Treviso 82-66 davanti a 5660 spettatori

00.40 - i biancorossi annichiliscono la formazione veneta con un formidabile primo periodo (33-16)

La ventiquattresima giornata del campionato di pallacanestro di Serie A2 Est 2015/2016 ha proposto al PalaTrieste la gara più attesa, vale a dire il derby triveneto tra la Pallacanestro Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste e la capolista De Longhi Treviso. Netta vittoria per la formazione di coach Dalmasson, pubblico delle grandi occasioni e nuovo record stagionale A2 Est: 5660 i presenti al palazzetto con buona rappresentanza di tifosi provenienti da Treviso. Con Nelson a referto ma indisponibile ancora una doppia/doppia di Parks (18 punti, 10 rimbalzi e 5 stoppate) seguito da Pecile (17 punti e 6 assist) con altri tre giocatori in doppia cifra (Bossi 12 punti, Prandin 11 e Baldasso 10). Per gli ospiti 14 punti di Powell, 13 di Negri e 12 di Rinaldi. Pesa come un macigno il 2/19 da tre punti. Con questa vittoria l’Alma Trieste sale a 26 punti, in compagnia di Tezenis Verona, Eternedile Bologna, OraSì Ravenna e Remer Treviglio. 

PRIMO QUARTO
L’Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste parte con Parks, Bossi, Gobbato – debutto nel quintetto iniziale al posto di Nelson -, Pecile e Landi; la De’ Longhi  Treviso risponde con Agustin, Fantinelli, Powell, Negri e Ancellotti. Subito 5-0 per l’Alma con il canestro di Pecile e la tripla di Parks. La grande difesa di Trieste, dopo i due punti di Powell, consente ai ragazzi di Dalmasson, devastanti dall’arco, di confezionare un altro parziale di 11-1: al minuto 6.23 un eloquente 16-3 per l’Alma. Piccolo recupero per Treviso, al quale risponde subito Trieste con la tripla di Baldasso ed i due punti di Parks. Un altro break biancorosso nel finale di quarto (8-0) fissa il risultato sul 33-16, frutto di un periodo pressochè perfetto disputato dalla formazione triestina.

SECONDO QUARTO
Il secondo periodo inizia con Treviso che cerca di rientrare in partita con le soluzioni di Negri e Rinaldi ma è ancora una tripla, questa volta firmata Bossi, a ricacciare la De’ Longhi a -19. Parks in grande spolvero affonda nella retina un alley-oop suggerito da Bossi, che fa esplodere il palazzo e pochi minuti dopo altra shiacciata, condita da una tripla: l’Alma allunga ancora (47-24). La De’ Longhi cerca inutilmente il tiro pesante ma non è decisamente serata (0/10 dall’arco) ma contiene Trieste con Powell e Negri. Per i biancorossi è Canavesi a trovare due buoni tiri: squadre a riposo con confortante vantaggio interno 51-30. 

TERZO QUARTO
Dopo i due punti di Powell altra accelerazione per Pecile & CO.: 7-0 e massimo vantaggio per l’Alma (58-32). I biancorossi, dopo aver corso per buoni venti minuti di gara rifiatano un attimo e la squadra veneta riesce a ricucire parzialmente lo svantaggio chiudendo il terzo periodo  a diciassette punti dall’Alma (64-47).

QUARTO QUARTO
L’Alma muove il tabellino grazie ad un paio di buone conclusioni di Pecile mentre Parks fa esplodere nuovamente il PalaTrieste con una sontuosa stoppata, degna della top ten di giornata. Le triple di Canavesi e Baldasso tengono a distanza Treviso: i circa 5000 tifosi triestini intonano Viva l’A e po’ bon e negli ultimi due minuti spazio nuovamente a Gobbato per Prandin e Donda per Parks. I due liberi di Rinaldi ed i punti finali di Moretti sanciscono la vittoria dell’Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste sulla De’ Longhi Treviso 82-66.
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento