rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
TriestePrima

Muggia, Fratelli d'Italia: «Tolleranza zero contro l'abusivismo commerciale»

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Tolleranza zero contro l'abusivismo commerciale anche a Muggia.
Avvistato e segnalato alla Polizia Locale un venditore ambulante organizzato con lenzuolo bianco in piazza Marconi sotto la facciata del Duomo di San Giovanni e Paolo, intento a vendere borsette ed oggetti vari.
Al soggetto gli era già stato notificato un verbale in quanto sprovvisto di licenza di vendita ambulante e la merce gli era stata confiscata. Ieri, a distanza di poco tempo, e' di nuovo li con della nuova merce.


Dove anche a Muggia le aziende locali rischiano di chiudere i battenti e dove i prodotti contraffatti devastano la nostra economia, il consigliere comunale di FdI-AN chiede al sindaco Nesladek:
E' davvero ancora possibile continuare a permettere che tutto ciò accada?
E' possibile che questo fenomeno avvenga tra l'altro nel luogo che maggiormente rappresenta e caratterizza l'ultima perla dell'Istria italiana?
E' possibile che il metodo per contrastare l'abusivismo sia sanzionare pecuniariamente dei nullatenenti e a volte clandestini, che non pagheranno mai le sanzioni, andando nuovamente a pesare sulle spalle dei contribuenti, come già successo a Cesenatico?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muggia, Fratelli d'Italia: «Tolleranza zero contro l'abusivismo commerciale»

TriestePrima è in caricamento