TriestePrima

Trieste la città italiana dove si vive in affitto per meno tempo

Secondo il Rapporto sulle locazioni 2018 di Solo Affitti, Trieste è il capoluogo di regione dove si rimane in affitto per meno tempo nella stessa abitazione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

A Trieste il 40% degli inquilini in affitto sono studenti fuori sede e circa un terzo lavoratori in trasferta (30%), che nel 2018 hanno beneficiato di un calo dei canoni: -5,4% per le abitazioni arredate e -5,5% per le case non ammobiliate. Da quanto emerge dal Rapporto sulle locazioni di Solo Affitti, rete immobiliare specializzata nella locazione con 300 agenzie in Italia, elaborato con il supporto scientifico di Nomisma, le abitazioni con garage hanno invece visto un forte incremento dei canoni: +7%.

I canoni di locazione 

Secondo quanto rilevato da Solo Affitti a Trieste i canoni medi di locazione delle abitazioni arredate si sono attestati attorno ai 543 euro mensili (604 euro il dato nazionale), mentre per le case non ammobiliate la media è stata di 495 euro al mese contro (536 euro). I canoni delle abitazioni con garage sono aumentati del 7% tra 2017 e 2018, con un costo medio di 683 euro al mese, 73 euro in più rispetto alla media nazionale. Un quadrilocale con garage in zona di pregio può arrivare a costare fino a 1.200 euro mensili mentre un quadrilocale senza garage nella stessa zona non supera i 1.050.

Perché si va in affitto

Secondo il Rapporto sulle locazioni di Solo Affitti oltre che da studenti e lavoratori in trasferta, il mercato delle locazioni triestino è mosso anche dagli inquilini (25% del totale) che scelgono la casa in affitto come abitazione principale, una percentuale che si colloca ben al di sotto della media nazionale (45,8%). La permanenza nello stesso appartamento. Trieste, fanno sapere da Solo Affitti, è il capoluogo di regione dove gli inquilini rimangono in affitto per meno tempo nella stessa abitazione: una media di 12 mesi contro un dato medio nazionale di 2 anni.

Chi vive in affitto 

Il 30% delle persone in affitto in città vive da solo, stessa quota di chi sceglie di condividere lo stesso appartamento con altre persone per abbassarne i costi. La residua quota del 40% è equamente divisa tra coppie con e senza figli. Secondo l’analisi di Solo Affitti la quasi totalità degli inquilini è composta da cittadini italiani (70%) mentre gli extracomunitari si attestano al 20% e al 10% i cittadini comunitari.

I contratti d’affitto più utilizzati

Quella a “canone concordato” è la tipologia contrattuale più utilizzata a Trieste (85%) suddivisa tra 20% in formula “3+2”, 50% “concordato per studenti universitari” e 15% “transitorio”, con il 90% dei contratti assoggettati a cedolare secca. Dal Rapporto sulle locazioni di Solo Affitti emerge che il 15% dei contratti viene invece stipulato con la formula “Completamente libero”. Trieste detiene il record di presenza di contratti a canone concordato per studenti universitari: è infatti l’unico capoluogo di provincia che tocca quota 50%, di gran lunga superiore alla media nazionale (13,9%)

Quanto tempo per trovare casa

Trieste è il capoluogo dove si impiega meno tempo per trovare casa in affitto: 1,5 mesi contro gli 1,9 mesi di media italiana. Per le abitazioni di nuova costruzione i tempi si riducono a 15 giorni contro una media nazionale di 1,2 mesi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste la città italiana dove si vive in affitto per meno tempo

TriestePrima è in caricamento