Domenica, 24 Ottobre 2021
/~shared/avatars/2938844845232/avatar_1.img

Ufficio Stampa

Rank 9.0 punti

Iscritto sabato, 26 dicembre 2015

Amministrative 2016, Trieste Cambia: «Dipiazza minestra riscaldata, tanto fumo e poco arrosto»

Dopo essere stato eletto sindaco nel 2001 e aver amministrato la città fino al 2011, Dipiazza ha promesso di tutto: a) la chiusura della Ferriera, b) il rilancio economico e turistico della città, c) il recupero del Porto Vecchio, d) un piano regolatore proiettato nel futuro. Ha perfino promesso di trasformare Trieste, parole testuali, nella “Montecarlo dell'Adriatico!

Visite 410 Approvato nel gennaio del 2016

Chiusure negozi, Trieste Cambia: «Da destra polemiche inutili, rilancio con pedonalizzazioni»

Un "centro commerciale diffuso”, una zona della città particolarmente specializzata in un settore specifico, reti d’impresa come centri d’acquisto, magazzini di cintura e sistema di consegne condivisi, le idee di Trieste Cambia per rivitalizzare il commercio ma deve essere lo spirito imprenditoriale nonché l’indispensabile fantasia del commerciante ad inventarne di nuove.

Visite 307 Approvato nel gennaio del 2016

Mobilità, Trieste Cambia: «Puntare su pedonalizzazioni, trasporto pubblico e bike sharing»

Parola d’ordine “multimodalità”, ovvero l’integrazione di vari sistemi di trasporto interconnessi tramite la rete e l’infomobilità. Un modo più semplice ed efficace di scegliere tra un mezzo e l’altro di trasporto e dare ai triestini la possibilità di spostarsi attraverso la città in libertà.

Visite 528 Approvato nel gennaio del 2016

Turismo, Trieste Cambia: «Shopping free solo a Grado e Lignano, Trieste dimenticata»

Bozza di riforma sulle chiusure obbligatorie nei giorni “superfestivi”. L'ultima parola ai commercianti ma negare a Trieste il fatto di essere la principale destinazione turistica della regione può nuocere all'immagine del turismo in Friuli Venezia Giulia.

Visite 166 Approvato nel gennaio del 2016

Trieste - Dipiazza. Il solito mix di propaganda e “ciacole” - Roberto Decarli

Dopo essere stato eletto sindaco nel 2001 e aver amministrato la città fino al 2011, Dipiazza ha promesso di tutto: a) la chiusura della Ferriera, b) il rilancio economico e turistico della città, c) il recupero del Porto Vecchio, d) un piano regolatore proiettato nel futuro. Ha perfino promesso di trasformare Trieste, parole testuali, nella “Montecarlo dell'Adriatico!

410 Visite

Trieste - Chiusure commerciali a Trieste. Ragionamento leghista bizzarro - fabio samec

Un "centro commerciale diffuso”, una zona della città particolarmente specializzata in un settore specifico, reti d’impresa come centri d’acquisto, magazzini di cintura e sistema di consegne condivisi, le idee di Trieste Cambia per rivitalizzare il commercio ma deve essere lo spirito imprenditoriale nonché l’indispensabile fantasia del commerciante ad inventarne di nuove.

307 Visite

Trieste - Shopping free solo a Grado e Lignano. E Trieste?  - Fabio Samec Sergio Bolzonello Marco Tullio Petrangelo

Bozza di riforma sulle chiusure obbligatorie nei giorni “superfestivi”. L'ultima parola ai commercianti ma negare a Trieste il fatto di essere la principale destinazione turistica della regione può nuocere all'immagine del turismo in Friuli Venezia Giulia.

166 Visite

Trieste - Trieste e turismo... Cosa fare? -

Mantenere e continuare ad abbellire questa città come è sicuramente nelle capacità di questa giunta comunque non basta più; è ora necessario migliorare il rapporto con il comparto degli operatori turistici e della ristorazione e facilitare per quanto possibile il loro lavoro quotidiano.

279 Visite
  • Invio contenuti (generico): 5 Contenuti inviati
TriestePrima è in caricamento