Il lipofilling, il trattamento estetico antiage e volumizzante

Conosciuto anche come "intervento di lipostrutturazione", il lipofilling è una procedura di rimodellamento del corpo finalizzata ad aumentare il volume di zone svuotate. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta

C’è chi farebbe di tutto per perdere un po’ di grasso e chi invece non rinuncerebbe ad esso per svariati motivi. Il grasso è infatti divenuto protagonista di un trattamento estetico antiage e volumizzante noto come lipofilling. Il lipofilling è una procedura di rimodellamento del corpo finalizzata ad aumentare il volume di zone poco sporgenti o svuotate. In cosa consiste nel dettaglio? Scopriamolo.

Cos'è

Conosciuto anche come "intervento di lipostrutturazione", in sostanza il lipofilling prevede l'aspirazione di una quantità di grasso da una zona cosiddetta “donatrice”, e il successivo trapianto dello stesso in una differente area “svuotata”. Il lipofilling per certi versi richiama i trattamenti con i filler, cioè quelle sostanze che vengono iniettate nella pelle, come l'acido ialuronico. Al contrario del filler, però, garantisce risultati più duraturi poiché il grasso, ricco di cellule staminali adulte, innesca un processo di rigenerazione dei tessuti.

Perché ricorrere al lipofilling?

L'obiettivo del lipofilling è il ringiovanimento del proprio corpo e, ovviamente, il miglioramento dell'aspetto estetico. Esattamente, il lipofilling può essere utile per:

  • definire zigomi, guance e mento;

  • ridisegnare viso;

  • spianare le rughe;

  • volumizzare labbra sottili;

  • riempire glutei e polpacci;

  • rimodellare il seno cadente.

Risultati e vantaggi

I risultati che si ottengono con il lipofilling sono generalmente buoni e riscuotono sempre un buon livello di soddisfazione nei pazienti che vi si sottopongono. Inoltre, questa tecnica di chirurgia estetica presenta una serie di vantaggi quali:

  • assenza di reazioni allergiche, poiché il grasso prelevato appartiene allo stesso paziente;

  • risultati permanenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

Torna su
TriestePrima è in caricamento