Piante da appartamento: come prendersene cura

Non solo quelle in giardino, anche le piante che abbiamo in casa hanno bisogno di attenzioni per crescere belle e rigogliose. Ecco alcuni consigli per la cura della vostre piante da interno

Foto di Giovanni Aiello

Non solo quelle in giardino, anche le piante che abbiamo in casa hanno bisogno di cure e attenzioni per crescere belle e rigogliose, e soprattutto del giusto quantitativo di acqua. Gli appassionati del giardinaggio lo sanno, esiste una tempistica ed una quantità di acqua opportuna per far crescere bene le piante in vaso, occorre bagnarle nel modo giusto e capire se assorbono l’acqua solo dal terreno o anche dalle foglie. Ecco alcuni consigli per la cura della vostre piante da interno. 

Il vaso

Oltre che alla tempistica di innaffiamento e alla quantità d'acqua necessaria, bisogna prestare attenzione anche al tipo di vaso della nostra pianta:

  • quelli di terracotta sono porosi e, dunque, consentono una rapida evaporazione dell’acqua;

  • quelli di plastica, invece, trattengono l’umidità.

Terreno

Quando si innaffia è necessario monitorare la capacità del terreno di far penetrare l'acqua e di farla defluire nel sottovaso. Quando il terriccio è umido basterà innaffiare normalmente la pianta. Se il terriccio è invece troppo secco possiamo mettere la pianta in ammollo per mezz’ora e poi far scorrere via l’acqua in eccesso. Non lasciamo la pianta immersa troppo a lungo, altrimenti le radici potrebbero marcire.

Come fare

Se notiamo che il terriccio si stacca dai bordi del vaso, significa che è troppo asciutto. In questo caso pratichiamo dei buchi con un bastoncino in modo che l’acqua penetri più facilmente.

Quando innaffiare le piante

Anche il momento in cui innaffiamo le piante è importante: infatti, farlo la mattina presto o la sera permette alle radici di assorbire l’acqua prima che il sole secchi il terriccio.

Come mantenere il terriccio umido

Per impedire l’evaporazione e mantenere il terriccio della nostra pianta umido, si può procedere con una pacciamatura, usando pezzetti di corteccia di pino o delle foglie secche. Anche i cristalli idrofili possono essere un ottimo modo per dare la giusta umidità alle piante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La posizione

Infine, prestiamo attenzione a dove collochiamo le piante poiché alcune hanno bisogno di zone calde e soleggiate, mentre altre crescono meglio dove c’è umidità e in penombra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piante da appartamento: come prendersene cura

  • Estate in arrivo, come combattere l’invasione delle formiche in casa

  • Aria condizionata e Covid: pareri e consigli per un uso corretto e sicuro

  • Arredare un piccolo balcone, idee e consigli pratici

  • Arredare un piccolo giardino, idee e suggerimenti

  • Profumare gli ambienti in modo naturale: le piante e i fiori da tenere in casa

Torna su
TriestePrima è in caricamento