11 settembre, Dipiazza: "I primi in Italia a intitolare una piazza alle vittime"

"Trieste fu la prima città in Italia ad intitolare una piazza alle vittime dell'attacco terroristico dell'11 settembre 2001". L’Ambasciatore USA in Italia del tempo, Melvin Sembler in segno di riconoscenza donò alla città un frammento delle Torri Gemelle

L'11 settembre 2001 un tremendo attacco terroristico distrusse le Twin Towers di New York. I morti accertati furono circa 3000 e il doppio delle persone rimase gravemente ferito. In molti storiografi contemporanei segnano la data come una delle possibili cesure con l'età precedente. Il mondo, infatti, dopo uno dei fatti di cronaca più gravi della storia recente, cambierà volto e inizierà la stagione della lotta al terrorismo, con le diverse guerre condotte dalle amministrazioni statunitensi e occidentali nei confronti di paesi come l'Iraq e l'Afghanistan, ma anche della Libia di Gheddafi, concludendo con l'intervento in Siria, destabilizzando la fascia del medioriente e dei paesi inseriti nella black list di Washington. 

Il ricordo di ognuno di noi

Ogni cittadino ricorda perfettamente cosa stava facendo e dove fosse, nel terribile momento in cui il mondo intero rimase incollato alle diverse emittenti televisive che trasmettevano la cronaca dell'attentato. Centinaia di corrispondenti, reporter e commentatori televisivi rimasero per ore ad analizzare o semplicemente a sgranare gli occhi di fronte a une delle tragedie più grandi che l'umanità avesse mai vissuto. Dal 9/11 (la dicitura inglese per indicare il mese e il giorno) nasceranno documentari, film, approfondimenti giornalistici, reportage, libri, romanzi, teorie del complotto (quella secondo la quale l'attacco fu pilotato dai servizi segreti statunitensi per giustificare una ritorsione esterna); le persone furono viste piangere, nacque l'epopea dei Vigili del Fuoco newyorkesi, l'esposizione mediatica del fatto di cronaca fu devastante. In parole povere, fu un avvenimento che cambiò il corso della Storia. 

Il messaggio del sindaco di Trieste  

All'interno dei ricordi e del pensiero legato alla tragedia, naturalmente anche la politica si espresse all'epoca. Trieste, in particolare, fu la prima città in Italia a dedicare una piazza alle vittime dell'11 settembre. Lo ha ricordato oggi il sindaco Roberto Dipiazza attraverso un post sul suo profilo facebook, di cui riportiamo il testo: "Un’ombra scura ha avvolto il mondo l’11 settembre 2001. Da Sindaco di Trieste fui molto orgoglioso che la nostra città fu la prima in Italia ad intitolare una piazza alle vittime di quel tremendo attentato terroristico. Quella data segnò le vite di tutti e nulla da quel giorno è stato più come prima, ma siamo riusciti a diventare più forti credendo e difendendo i nostri valori".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

torri gemelle-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Sparatoria a Nova Gorica, coinvolte più persone

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

Torna su
TriestePrima è in caricamento