Dipiazza riceve in Municipio la campionessa italiana di vela Carolina Albano

​Dipiazza ha espresso a Carolina i più vivi ringraziamenti per i brillanti risultati finora ottenuti, auspicando una carriera sportiva in ascesa costellata da sempre maggiori successi e soddisfazioni

​Il Sindaco Roberto Dipiazza ha ricevuto oggi in Municipio la campionessa italiana di Vela Carolina Albano, che era accompagnata dal papà Rocco e dalla mamma, circondata da parenti e amici, tra gli altri erano presenti il presidente del Circolo della Vela di Muggia ing. Luciano Agapito con il segretario Francesco Paolo Pilato, l'istruttore Maurizio Scrazzolo e i preparatori atletici Gian Domenico Filippelli e Dario Mozzi.

​La giovanissima Carolina, vent'anni appena compiuti (nel mese di agosto), ha iniziato a praticare lo sport della Vela alla societa velica Barcola/Grignano per poi passare al Circolo della Vela di Muggia, confermandosi campionessa italiana (Laser 4.7 under 16) a Cagliari, nel settembre 2012 e quindi, nel settembre 2013, campionessa assoluta a Follonica (Laser 4.7). L'anno successivo, a Loano, ha conquistato il titolo di campionessa europea assoluta Byte CII (classe olimpica young). Sempre nel 2014, a Napoli, si attesta vice campionessa italiana Laser (Radial Youth femminile). A Dervio, nel 2015, viene riconfermata vice campionessa italiana Laser.

​Entrata a far parte del Circolo velistico di Napoli, per prepararsi alle selezioni per la qualifica mondiale alle Olimpiadi di Tokio, sarà presto a Cagliari per gli allenamenti nazionali in vista della Coppa del mondo di Miami a gennaio 2019 e inoltre per partecipare alla Coppa del Re di Palma de Maiorca.

​Dipiazza ha espresso a Carolina i più vivi ringraziamenti  per i brillanti risultati finora ottenuti, auspicando una carriera sportiva in ascesa costellata da sempre maggiori successi e soddisfazioni, ricordando poi la grande professionalità degli equipaggi in occasione dello svolgimento della straordinaria cinquantesima edizione della Barcolana accanto al costante impegno dell'Amministrazione per la qualificazione degli impianti sportivi e degli stadi cittadini. Ha ringraziato anche tutti i giovani atleti impegnati attivamente a livello agonistico, oltre alle famiglie e alle federazioni che li sostengono, che danno lustro a Trieste, e il titolo di merito ai vertici della classifica quale “città più sportiva d'Italia”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

  • Frecce Tricolori: lunedì il volo su Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento