Onoreficenze, a Omero Antonutti il Sigillo d'Argento della Provincia

Il prezioso riconoscimento per onorare la sua brillante carriera

La Provincia di Trieste ha consegnato il Sigillo d’Argento dell’Ente a Omero Antonutti. La cerimonia è stata introdotta dalla Presidente della Provincia di Trieste e assessore alla cultura e da Franco Però, Direttore del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia “Il Rossetti”.

L’onorificenza è stata concessa per l’impegno costantemente profuso allo sviluppo delle arti e dello spettacolo, promosso nel segno della qualità, della ricerca e dell’innovazione; per la capacità di portare in scena, con duttilità e versatilità ruoli di spessore interpretati con intensità e profondità tali da meritare il conferimento di premi prestigiosi, in particolare nel campo del doppiaggio; per aver messo generosamente a disposizione la sua pluriennale esperienza, consolidatasi in una brillante carriera internazionale, nella formazione e nel perfezionamento dei giovani attori.

Per la proficua e intensa collaborazione con le realtà istituzionali, teatrali e associative triestine tesa alla valorizzazione e promozione della cultura teatrale e cinematografica, che testimonia il profondo legame con la città di Trieste e il suo territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Geranio: i consigli per farlo crescere rigoglioso e forte

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Addio alle mascherine all'aperto, ma a distanza di sicurezza: Fedriga firma l'ordinanza

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • Dall'altra parte del confine, parlano i titolari delle gostilne slovene: "Situazione disastrosa"

Torna su
TriestePrima è in caricamento