Addio a Pino Auber, decano dei tuffatori. Aveva 80 anni

A gennaio aveva conseguito l'ultimo titolo italiano master, solo uno dei molti riconoscimenti, anche a livello mondiale

Pino Auber (a destra, con Alessandro de Rose)

Deceduto improvvisamente, nella sua casa di Trieste, Pino Auber, il decano dei tuffatori. Ne dà notizia il Tgr Fvg: aveva 80 anni, e a gennaio aveva conseguito l'ultimo titolo italiano master, solo uno dei molti riconoscimenti, anche a livello mondiale. Era diventato tuffatore dopo un percorso da autodidatta, ma aveva esordito nella ginnastica artistica. Era stato precursore in Italia dei tuffi dalle grandi altezze, ed era considerato il simbolo della Trieste Tuffi. Aveva tramandato le abilità anche a suo nipote Gabriele, oggi nazionale, e aveva una passione per la scultura del legno. Si può ammirare una sua opera nell'atrio della piscina Bruno Bianchi di Trieste.

Tuffi: il Red Bull Cliff Diving inizia con un "volo" di 22 metri dal castello di Duino

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

  • Piazza Sant'Antonio "musicale", da Londra arriva il progetto da sogno

  • Auto con 5 persone si cappotta a Santa Croce: tre minori al Burlo

  • Piacenza-Triestina 1 a 2 | Le pagelle: bum bum Maracchi, l'Unione espugna Piacenza

  • Auto divorata dalle fiamme in garage a Valmaura, una testimone: "Ci dormiva gente, lì sotto c'è anarchia"

  • Inseguiti a Rabuiese, gettano dal finestrino la marijuana: in manette tre giovani

Torna su
TriestePrima è in caricamento