Distrugge l'appartamento della ex e la minaccia con un coltello

Arrestato dai Carabinieri 44enne triestino: i militari sono intervenuti a Gretta e hanno trovato l'uomo a torso nudo e con le mani insanguinate

Nella notte del 23 maggio scorso, poco dopo la mezzanotte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato R.M., 44enne triestino, pregiudicato, per violazione di domicilio aggravata, danneggiamento, minaccia e getto pericoloso di cose. L’uomo, armato di coltello, si era introdotto nell’appartamento della ex convivente, dove è stato saltuariamente ospitato dopo essere stato scarcerato per fine pena, a metà maggio.

Una volta all’interno, ha distrutto mobili, suppellettili e mandato in frantumi i vetri delle porte interne. Nella foga, ha anche gettato uno stereo dalla finestra dell’appartamento, al quinto piano di una palazzina del rione di Gretta, fortunatamente senza colpire passanti.

La donna, tornata a casa, ha trovato l’appartamento devastato. L’uomo, ancora fuori di sé, l’ha anche minacciata. I Carabinieri, nel intervenuti giunti sul posto, hanno trovato l’uomo ancora nel palazzo, a torso nudo e con le mani sanguinanti: lo hanno quindi bloccato e disarmato.

Ieri pomeriggio poi la convalida dell'arresto: R.M. sitrova ora nel carcere di via del Coroneo.