Arrestato a Fernetti per traffico di armi e droga

Espulso, era rientrato in Italia. A suo carico anche un provvedimento di custodia cautelare. Colpevole anche di associazione di stampo mafioso

Un cittadino albanese di 28 anni è stato arrestato ieri all'ex valico di Fernetti per essere rientrato in Italia nonostante l'espulsione e un'ordinanza di custodia cautelare. È stato identificato ieri in territorio sloveno su un'auto proveniente dall'Italia, le autorità del luogo lo hanno quindi consegnato alla Polizia di frontiera, che lo ha riammesso in Italia secondo gli accordi bilaterali e ha effettuato le verifiche del caso. Da queste è emerso che l'uomo (iniziali E.C.), era stato espulso nel 2013 dal Prefetto di Perugia, e ne 2014 era stata disposta la misura di custodia cautelare in carcere per associazione di stampo mafioso finalizzata alla produzione, al traffico e alla detenzione illeciti delle sostanze stupefacenti e al traffico di armi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • La Polizia Locale piange Sergio Zucchi, il vigile buono e dal grande impegno civico

Torna su
TriestePrima è in caricamento