Vergogna a Barcola: Pineta e Topolini in balia di vandali e incivili

Bottiglie di vetro rotte, rifiuti organici e non, tracce di un falò, bagni con i cancelli e le porte forzate e caduti vittima dei writer come il resto delle strutture, discesa per i disabili nuovamente distrutta e resa impraticabile dalle mareggiate, la Voce della Luna con la sua terrazza come un pugno nell'occhio

Uno spettacolo davvero indecente e vergognoso. Sono questi gli unici due aggettivi che si possono utilizzare per descrivere l'odierna situazione a Barcola. La Pineta e i Topolini sono caduti vittima dei vandali e degli incivili: bottiglie di vetro ai lati dei cassonetti, ma anche rotte con schegge di vetro sotto i topolini con enorme rischio per l'incolumità dei bagnanti; rifiuti organici e non sparsi a terra, nell'erba o nei cespugli; addirittura tracce di un falò sotto il terzo Topolini; bagni con i cancelli e le porte forzate e caduti vittima dei writer come il resto delle strutture; la discesa per i disabili nuovamente distrutta e resa impraticabile dalle mareggiate; la Voce della Luna con la sua terrazza, abbandonata per le note vicende legate a Marcello Difinizio, come un pugno nell'occhio per chi passeggia e vuole godersi il panorama del golfo di Trieste.

Siamo ormai a un mese e mezzo dall'apertura ufficiale della stagione balneare (1 giugno - 30 settembre) e il litorale triestino non è per nulla pronto ad ospitare i bagnanti. L'imbarazzo per questa situazione sale se pensiamo che, come reso noto dal Comune stesso, c'è stato un boom di turisti, a cui vanno aggiunte le scolaresche di questo periodo primaverile: tutti potenziali fotografi di questo degrado grazie ai loro smartphone e macchine fotografiche. 

In molti questa mattina ci hanno segnalato la situazione, tra chi si è recato per prendere il sole, chi per correre e chi per una passeggiata. Certo, è ovvio che a sporcare siano i cittadini e bagnanti, basterebbe fare qualche passo in più per trovare i cassonetti dell'indifferenziata o quelli della raccolta differenziata ed evitare questo degrado, ma alcuni ci hanno riferito che i cassonetti non sono stati mai svuotati per tutto il weekend. 

Vandalismo e inciviltà a parte, siamo nel pieno del progetto "riqualificazione" avviato dal Comune (che ha anche siglato di recente un accordo con AcegasApsAmga per la raccolta dei rifiuti): «Abbiamo avviato i lavori affinché, già dal mese di maggio, tutte strutture della riviera di Barcola, siano puntualmente pronte, efficienti e fruibili per la stagione primaverile-estiva»aveva confermato il sindaco Roberto Cosolini, con gli assessori ai Lavori pubblici Andrea Dapretto e alle Attività economiche e Sport Edi Kraus, assieme a tecnici e funzionari di Comune e Global Service, durante un sopralluogo  effettuato martedì 3 marzo sul lungomare di Barcola, nelle zone della pineta e dei “Topolini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra gli interventi - aveva spiegato l'assessore ai Lavori pubblici Andrea Depretto - c'è il ripristino delle scalette, delle docce e dei servizi igienici dei Topolini, la pulizia dagli imbrattamenti vandalici, con ritinteggiatura  degli spogliatoi  dei Topolini stessi, nonché la rimessa a posto della rampa per i disabili. Per quanto riguarda la zona della pineta sarà anche intensificata la cura del verde, verranno riaperti i servizi igienici e saranno ricollocati i passaggi di accesso a mare. I

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • Cede un ramo, volo di 20 metri in via Commerciale: gravissimo

  • I contagiati salgono a 874, decessi a quota 47: il bollettino di oggi in Fvg

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • La Regione conferma il blocco totale, Fedriga firma una seconda ordinanza

Torna su
TriestePrima è in caricamento