Il Comandante della Guardia Costiera Pettorino a Trieste: "Ispirati dai valori della solidarietà"

L'Ammiraglio è intervenuto questa mattina all'apertura dello stand ufficiale della Guardia Costiera sulle rive a Trieste. Presente anche buona parte della Giunta. Il sindaco Roberto Dipiazza: "Un momento eccezionale per tutta la città"

“E' un momento straordinario per la nostra città e la cinquantesima edizione di Barcolana è una eccezionale occasione di festa per tutti e per i numerosi turisti che culminerà con l'arrivo delle Frecce Tricolori che sorvoleranno le oltre 2000 inbarcazioni a vela nel nostro golfo. La Guardia Costiera, in questa speciale manifestazione e in tutti i giorni dell'anno, svolge come sempre un lavoro encomiabile". Così il Sindaco Roberto Dipiazza al taglio del nastro dello stand della Guardia Costiera allestito nel Villaggio Barcolana, adiacente alla sede, in piazza Duca degli Abruzzi, che ha poi consegnato all'Ammiraglio Pettorino, in segno di stima e amicizia, lo Stemma rosso-alabardato della Città. Presenti anche il Prefetto Annapaola Porzio, il Presidente del Consiglio Regionale Friuli Venezia Giulia Piero Mauro Zanin con l'Assessore Regionale alle Autonomie Locali Pierpaolo Roberti, il Vicesindaco Paolo Polidori, gli assessori comunali al Turismo Maurizio Bucci, alle Risorse Umane e Servizi al cittadino Michele Lobianco e alla Cultura e Sport Giorgio Rossi, il Presidente della Società Velica Barcola/Grignano e di Barcolana, Mitja Gialuz, insieme ad altre numerose Autorità.

Le parole del Comandante della Guardia Costiera 

L'Ammiraglio Pettorino ha espresso viva soddisfazione per la stretta calorosa vicinanza da parte della cittadinanza: “Significa che abbiamo compiuto la nostra missione e ci stimola in modo positivo per continuare con lo stesso impegno che ci accompagna nel nostro quotidiano lavoro, 24 ore su 24, a servizio della comunità e della tutela ittica”.

La partnership tra la Guardia Costiera e Barcolana si rinnova

Il Comandante Sancilio, dopo il taglio del nastro da parte della moglie Angela, ha annunciato che anche quest'anno la Capitaneria di Porto parteciperà quale partner ufficiale alla 50esima edizione della Barcolana e ha quindi illustrato le caratteristiche espositive dello stand di 100 metri quadrati che quest'anno vedrà come tema centrale il controllo della filiera della pesca, per la tutela del consumatore dalla 'rete' fino al 'piatto' del ristorante o di casa e come dev'essere consumato un prodotto sicuro per provenienza e poi per conservazione. Con particolare attenzione alle attività sostenibili.  Al suo interno vi saranno due simulatori di navigazione, che permetteranno di “condurre” virtualmente una motovedetta SAR. Oltre ad alcuni mezzi operativi dei reparti specialistici della Guardia Costiera: un Rescue Runner (moderna moto d’acqua per il soccorso in mare), gli operatori dei nuclei subacquei, i Rescue Swimmer (soccorritori marittimi allenati per il salvamento in mare anche in condizioni estreme) e un Laboratorio Ambientale Mobile, che permette il pronto intervento in caso di emergenza ai biologi e ai tecnici di laboratorio della Guardia Costiera, anch’essi presenti a Trieste per illustrare la propria attività operativa.

           

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Consiglio comunale, saltano le discussioni su presidente, TARI e Piano Finanziario

  • Cronaca

    Schianto moto - furgone in via Brigata Casale: un ferito (FOTO)

  • Sport

    Alma stravince, interrotta striscia vincente di Cantù

  • Cronaca

    Facebook censura la Cernigoi e l'Unione degli Istriani "gongola"

I più letti della settimana

  • Hollywood arriva a Trieste per tre giorni di riprese

  • Rubava dalla cassa: arrestata dipendente del "Pane quotidiano"

  • Schianto in corso Italia, conducente incastrato

  • Scalatore precipita per otto metri in Val Rosandra: è grave

  • Maltrattamenti e violenze sui cani, le testimonianze dei residenti

  • Maxino raduna i triestini intorno al mondo con "Trieste mia"

Torna su
TriestePrima è in caricamento