Droga a una festa privata nel Cividalese: due arresti e una denuncia

I Carabinieri dei paesi delle valli del Natisone hanno effettuato i controlli, reperendo svariati tipi di droghe a una festicciola durante l'epifania

Una festa privata tra amici, ai controlli dei Carabinieri si conclude con un duplice arresto e una denuncia. Come riportato dal quotidiano "Il Gazzettino", è successo in un paesino nella zona del Cividalese il 6 gennaio scorso, durante dei serrati controlli volti a prevenire l'uso di stupefacenti tra i giovani. Alla festa in occasione dell'epifania partecipavano dei giovani del posto e alcuni della provincia di Gorizia, e su due di loro (entrambi dell'Isontino), è stato reperito un grande assortimento di droghe: 5 grammi di marijuana, 15 dosi da mezzo grammo di cocaina ciascuna e 7 confezioni da un grammo di ketamina. Dopo una perquisizione approfondita a casa dei due giovani in provincia di Gorizia, i carabinieri hanno trovato 2 bilancini di precisione, 15 grammi di cocaina, 15 grammi di marijuana, un grammo di ketamina, 2 siringhe contenenti olio di hashish e materiale per il taglio e il confezionamento delle sostanze, tutte sequestrate. 

G.V., un ragazzo di 24 anni, e J.C., femmina di 30, sono stati quindi arrestati per detenzione di droga finaliszzata allo spaccio e al momento sono agli arresti domiciliari. Un altro 24enne di Gorizia è stato invece denunciato per gli stessi motivi. Sequestrato anche contanti presumibilmente guadagnati dall'attività illecita e dei telefoni cellulari. L'operazione ha coinvolto i Carabinieri dei paesi delle valli del Natisone.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

  • Frecce Tricolori: lunedì il volo su Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento