Due rapine in un’ora: caccia al bandito “con lo scooter”

Spunta un secondo colpo dopo quello di via Canova, sempre in pieno giorno, in zona ospedale Maggiore

Non una, ma ben due rapine a mano armata in pieno giorno in zona ospedale Maggiore e via Canova. Il primo episodio lo abbiamo raccontato lunedì 7 maggio, quando intorno alle 15.15 in via Canova (angolo via Buonarroti) un ragazzo in sella a uno scooter ha approcciato una signora anziana che aspettava il bus alla fermata; il bandito ha intimato alla signora di consegnargli la borsa, prima a parole e poi estraendo un coltello. Alla vista dell’arma, la vittima ha aperto la borsa e il malvivente ha rubato un porta documenti.

Del fatto erano stati informati i Carabinieri che avevano avviato immediatamente le indagini per risalire all’identità del malvivente. Indagini sulle quali i militari mantengono il massimo riserbo, ma che però sembrano essere state arricchite di altri importanti elementi: infatti - stando ad alcune indiscrezioni -, pare che poco dopo, circa un’ora, sempre in zona ospedale Maggiore, una seconda rapina sia stata messa a segno con le medesime modalità: anche in questo caso un giovane in sella a uno scooter avrebbe derubato una donna, forse estraendo nuovamente un coltello, per poi darsi alla fuga immediata in sella al mezzo a due ruote. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Errore tecnico dell’Inps nel calcolo delle pensioni di dicembre e gennaio: ecco cosa fare

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • Triestina-Sambenedettese 1 a 2 | Le pagelle: fischi al Rocco, Unione sconfitta in 11 contro 9

Torna su
TriestePrima è in caricamento