Il programma di Esof 2020: atteso il premier Conte a Trieste in settembre

Più di 150 sessioni e più di 700 speaker. Degli oltre 150 eventi in calendario a partire dal 2 settembre, una settantina saranno quelli virtuali, una settantina in formato ibrido e circa una decina esclusivamente in presenza

Il premier Giuseppe Conte sarà presente il 6 settembre a Trieste in occasione di Esof 2020, l’EuroScience Open Forum che avrà luogo dal 2 al 6 del mese. Il nuovo programma, aggiornato con una grande quantità di alle sessioni on line e temi legati al Covid-19, è stato presentato oggi in videoconferenza alla presenza delle massime autorità cittadine e regionali, tra cui Stefano Fantoni, Champion dell’iniziativa, il presidente dela Regione Massimiliano Fedriga e il sindaco Roberto Dipiazza. Più di 150 sessioni e più di 700 speaker nel programma aggiornato, con nuovi formati e grandi ospiti. Confermato anche il Science and City Festival, con alcune iniziative già nelle prossime settimane.

Gli ospiti principali

Tra gli eventi più attesi ci sarà una tavola rotonda con Thomas Hartung, tossicologo di fama mondiale dell'Università Johns Hopkins di Baltimora si parlerà dell’impatto dell’infezione da Sars-CoV-2 sul nostro cervello. Attesa la partecipazione del climatologo Filippo Giorgi, tra gli estensori dei primi cinque rapporti dell’Intergovernmental Panel on Climate Change - IPCC che determinarono l’assegnazione al Comitato delle Nazioni Unite del Premio Nobel per la Pace 2007. Numerosi gli inviti a speaker di rilievo. Tra quelli già confermati: il matematico Alessio Figalli, vincitore della Medaglia Fields 2018. Tra gli altri speaker ci saranno la senatrice a vita Elena Cattaneo, nota per le sue ricerche sulla malattia di Huntington e sulle cellule staminali; la direttrice generale del CERN di Ginevra Fabiola Gianotti; il direttore dello Human Technopole di Milano Iain Mattaj; l’immunologo e ricercatore italiano più citato nella letteratura scientifica internazionale Alberto Mantovani; il climatologo tedesco Gerald Haug e molti altri.

Saranno inoltre presenti i tre testimonial di ESOF2020: l’astrofisica Marica Branchesi, lo scrittore Paolo Giordano, l’architetto Massimiliano Fuksas. Alla cerimonia di apertura ha assicurato la sua partecipazione in presenza il Commissario Europeo alla Ricerca Mariya Gabriel, il Ministro dell’università e ricerca italiano Gaetano Manfredi e i suoi omologhi del Montenegro, Sanja Damjanovic, e del Sud Africa, Emmanuel Nzimand. Tra gli altri interventi istituzionali in programma quello del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco. Prenderà infine parte alla cerimonia di chiusura del 6 settembre il Primo Ministro Italiano, Giuseppe Conte.

I luoghi di ESOF

L’evento è stato ripensato per far dialogare lo spazio fisico con quello virtuale. Il Forum si svolgerà nel Porto Vecchio di Trieste, in particolare nei Magazzini 27 e 28, cuore del nuovo Trieste Convention Center - TCC, il centro congressi polifunzionale che avrà, proprio in occasione di ESOF2020, il suo battesimo ufficiale. Degli oltre 150 eventi in calendario a partire dal 2 settembre, una settantina saranno quelli virtuali, una settantina in formato ibrido e circa una decina esclusivamente in presenza. Conferenze plenarie, presentazioni dei relatori principali, workshop ed eventi speciali saranno disponibili via streaming. Queste tipologie di appuntamenti verranno inoltre registrate e successivamente rese disponibile su richiesta. La piattaforma online messa a disposizione da ESOF2020 accoglierà la quasi totalità delle sessioni ibride e online tutte accessibili a utenti registrati, con una potenziale partecipazione fino a più di cinquemila persone in collegamento online.

Il Science in the City Festival

Concepito come un ponte tra ESOF e la cittadinanza, Il Science in the City Festival raduna decine di ricercatori italiani e stranieri, che incontreranno i cittadini per rispondere alle loro curiosità e ai loro bisogni di conoscenza, e per dialogare sulle prospettive di uno sviluppo sostenibile. Dal 5 luglio in avanti il Science in the City Festival animerà il capoluogo giuliano e il territorio regionale con 26 mostre e circa 180 tra spettacoli, visite guidate, conferenze, incontri informali e science café ospitati negli spazi più belli della città, della regione e virtualmente. Da segnalare due grandi mostre: Cyborn, la nascita dell’uomo artificiale al Salone degli Incanti (co-organizzata dal Comune di Trieste, dalla Fondazione Internazionale Trieste, dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dall’Istituto Italiano di Tecnologia) e XTREME, l’esplorazione degli ambienti estremi al Magazzino delle Idee.

Maggiori info su: www.esof.eu

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • La Polizia Locale piange Sergio Zucchi, il vigile buono e dal grande impegno civico

  • Tutti i nuovi contagi sono fuori Trieste, nessun decesso in Fvg

Torna su
TriestePrima è in caricamento