Estorsione e furto dopo il "flirt": coppia triestina fermata dai Carabinieri

La donna (moglie dell'arrestato) con la seduzione è riuscita a rubare il bancomat della vittima che però lo ha bloccato: a questo punto è intervenuto il marito

Lo scorso 30 maggio, il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri e la Stazione Carabinieri di Via dell’Istria hanno arrestato in flagranza di reato S.G., pluripregiudicato triestino classe 1983, e deferito in stato di libertà la moglie G.L., classe 1989, anche lei con precedenti, per estorsione e furto in concorso.

La vicenda ha avuto inizio alcuni mesi fa, quando la donna, dopo avere conosciuto C.C., 40 enne triestino, ha iniziato a frequentarlo. Poco a poco ha conquistato la sua fiducia, fino a coinvolgerlo in una relazione sentimentale. Con il passare del tempo, però, l’uomo ha cominciato a sospettare che G.L., in sua assenza, frugasse tra le sue cose, soprattutto che ispezionasse regolarmente le tasche di pantaloni e giacche in cerca di denaro.

Sembravano inoltre strane e fuori luogo le richieste di informazioni della donna, interessata a sapere presso quali istituti bancari avesse aperto conti correnti. Domenica scorsa, 29 maggio, C.C. si è reso conto che la donna si era impossessata del suo bancomat e ha subito attivato le procedure per il blocco della carta. Ha anche inviato un messaggio alla donna informandola di essersi accorto del furto della carta e di averla bloccata, e che sarebbe stato inutile tentare un prelievo.

In effetti, la donna e il marito avevano appena tentato, senza successo, di prelevare 1.000 euro. La risposta al messaggio è arrivata dal marito, che, constatata l’impossibilità di ottenere il denaro in maniera fraudolenta, è passato a una vera e propria estorsione, minacciando C.C. al fine di costringerlo a consegnargli i soldi in contanti.

C.C., temendo per la propria vita, nella mattinata del 30 maggio, ha incontrato il S.G. per consegnargli una prima tranche di 300 euro, promettendo di consegnare gli ulteriori 700 euro non appena fosse riuscito a reperirli, comunque entro la sera stessa. Prima della consegna del denaro, però, l’uomo si è rivolto ai Carabinieri raccontando tutta la vicenda.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo hanno preceduto C.C. nel luogo dell’appuntamento, nei pressi del Centro Commerciale “Il Giulia”, appostandosi in attesa dell’estorsore e, al momento della consegna del denaro, lo hanno bloccato e arrestato. Questa mattina l’arresto è stato convalidato dal G.I.P..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento