Garante: "Un bambino su sette a rischio povertà in FVG"

È quanto hanno riferito i componenti del Gruppo di lavoro per la Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza (Gruppo Crc)

In Italia, quasi 1/3 dei bambini e degli adolescenti sono a rischio povertà ed esclusione sociale. Diversamente Friuli Venezia Giulia: circa 1 bambino su 7, ovvero il 14,9%. È quanto hanno riferito i componenti del Gruppo di lavoro per la Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza (Gruppo Crc) che hanno illustrato, ciascuno per una specifica sezione, la pubblicazione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza realizzata in Italia con dati disaggregati a livello regionale.

Povertà e protezione

La relazione affronta il tema della povertà e della protezione. Se nel 2017, in FVG, la percentuale delle persone minorenni in povertà relativa era superiore al dato nazionale (26,3% contro 21,5%), quella dei minori a rischio povertà ed esclusione sociale era inferiore (14,9% contro 32,1%). I minori stranieri non accompagnati presenti e censiti in regione nel 2018 erano il 5% sul totale nazionale (629 ragazzi contro 12.457); gli irreperibili il 7,8% (387 contro 4.981); e il 2% erano i numeri di posti collegati al Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar, 70 contro 3.488). L'ultimo dato riguarda i minorenni in carico ai Servizi sociali: nel 2018, in FVG erano 516, 19.953 in Italia, dunque il 2,6%.

"Per quanto attiene il Friuli Venezia Giulia, occorre guardare al di là delle medie - ha detto Giorgio Tamburlini, presidente del Centro per la salute del bambino - e renderci conto che così come avviene sul piano nazionale tra le diverse regioni, anche nella nostra, tra i diversi Comuni, esistono importanti diseguaglianze di situazione socioeconomica ed educativa che si esprimono in mancate opportunità di crescita e sviluppo già nei primi anni".

Altri dati

Le persone di 18-24 anni che hanno conseguito solo la licenzia media e non sono inserite in un programma di formazione, nel 2016 erano l'8%, contro il 13,8% dato nazionale; le persone di 15-29 anni che non lavorano e non studiano (i cosiddetti Neet), ancora nel 2016 erano il 17,8% contro il 24,3 d'Italia.

 Per quanto attiene le attività culturali (dal visitare musei all'andare a teatro o leggere un libro), risulta che i nostri bimbi ne hanno fatte in media più degli altri e così per coloro che praticano uno sport. Per il settore salute, disabilità e servizi di base, si vede che di un campione di 1.831 bambini, nel 2016 in sovrappeso erano il 19,1%, mentre gli obesi il 4,1% e lo 0,9% di gravemente obesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da ultimo, la relazione affronta il tema della povertà e della protezione. Se nel 2017, in FVG, la percentuale delle persone minorenni in povertà relativa era superiore al dato nazionale (26,3% contro 21,5%), quella dei minori a rischio povertà ed esclusione sociale era inferiore (14,9% contro 32,1%). I minori stranieri non accompagnati presenti e censiti in regione nel 2018 erano il 5% sul totale nazionale (629 ragazzi contro 12.457); gli irreperibili il 7,8% (387 contro 4.981); e il 2% erano i numeri di posti collegati al Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar, 70 contro 3.488). L'ultimo dato riguarda i minorenni in carico ai Servizi sociali: nel 2018, in FVG erano 516, 19.953 in Italia, dunque il 2,6%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Geranio: i consigli per farlo crescere rigoglioso e forte

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Addio alle mascherine all'aperto, ma a distanza di sicurezza: Fedriga firma l'ordinanza

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

Torna su
TriestePrima è in caricamento