Investita in viale Miramare: ragazza 13enne in ospedale

Sul posto la Polizia locale e il 118, che ha portato la vittima al Burlo in codice giallo

Ragazza investita in viale Miramare alle 7:30 di questa mattina, lunedì 19 ottobre. È accaduto all'altezza del civico 205 in prossimità della fontana di Barcola. Una Dacia Sandero condotta da una donna 50enne (iniziali P. E.), nel dirigersi verso Sistiana, ha investito una ragazza di 13 anni che attraversava la strada sulle strisce andando nella direzione del mare. Intervenuta l'ambulanza del 118 che ha portato la 13enne al Burlo in codice giallo con trauma cranico. Le dinamiche sono al vaglio della Polizia locale, che ha effettuato i rilievi. Il senso unico alternato ha creato qualche disagio al traffico per circa mezzora.

Macchina avvolta dalle fiamme, paura sulla GVT (VIDEO)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Sicuramente non ha aiutato l'isola pedonale fatta a rovescio, come molte altre lungo le rive, che favorisce il pericolo di investimento. In Comune non sanno proprio farle. Basta invertitre il lato della protezione a sfavore del senso di circolazione delle auto. Elementare ma non per il comune di Trieste.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Macchina si schianta contro un camion in autostrada, morte due persone

  • Cronaca

    Si arrampica sull'Ursus per protesta: "Se ci scappa il morto sapete di chi è la colpa"

  • Cronaca

    Si fingono tecnici dell'Acegas e entrano in casa di un anziano

  • Cronaca

    Inchiesta software spia: perquisizioni anche a Trieste

I più letti della settimana

  • Shock sulla 20, presunta aggressione a ragazza di 17 anni

  • Auto perde il controllo e si cappotta sul Raccordo Autostradale (VIDEO)

  • Il Festival della pizza sbarca a Trieste

  • Vivono in 35 metri quadri dopo aver perso tutto, la storia di una famiglia a Opicina

  • Sequestra una donna al settimo mese di gravidanza: arrestato

  • Venti decessi ogni 1000 persone per tumori, Trieste tra le città dove si muore di più

Torna su
TriestePrima è in caricamento