Parco del Mare, parte l'iter organizzativo, Dipiazza: «Lavoriamo per importante attrattore per Trieste»

Il sindaco Roberto Dipiazza, l'Autorità portuale di Trieste, la Camera di Commercio e la Fondazione CrTrieste in importante riunione per il "Parco del Mare"

Il sindaco Roberto Dipiazza, sull'incontro tenutosi in Municipio per il Parco del Mare: «Via libera e massimo impegno e velocità per la realizzazione del Parco del Mare. Sono abituato a lavorare per fare i fatti e la mia amministrazione questo sta facendo».

«Dopo tanti anni di chiacchiere, oggi nel mio ufficio al Comune di Trieste abbiamo fatto una importante riunione con l’Autorità Portuale, la Camera di Commercio e la Fondazione CrTrieste, rappresentate sia dai vertici istituzionali che dai tecnici che dovranno seguire le procedure tecniche. Oggi, con l’accordo di tutti, è partito l’iter autorizzativo per realizzare questo importante attrattore per la città di Trieste».

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Emergenza Bora: secondo giorno con picchi a 140 Km/h. Danni e strade chiuse (FOTO-VIDEO)

    • Incidenti stradali

      Perde il controllo dell'auto e investe pedone sul marciapiede, ferito a Cattinara

    • Cronaca

      Porto Vecchio, Serracchiani: «Ursus parte integrante della valorizzazione dell'area»

    • Cronaca

      Vaccini obbligatori, il Tar respinge il ricorso dei genitori: obbligo per 9 mila bambini

    I più letti della settimana

    • "Mary Poppich e la Bora a 180 Km/h": il video di Maxino è virale

    • Emergenza Bora: raffiche a 140 km/h. Viabilità modificata e qualche ferito lieve (VIDEO)

    • Bagno a Barcola con Bora a 140 Km orari, «Lo faccio ogni giorno, per me è normale» (FOTO)

    • Emergenza Bora: secondo giorno con picchi a 140 Km/h. Danni e strade chiuse (FOTO-VIDEO)

    • Bambina investita in Strada del Friuli, ferita grave al pronto soccorso (FOTO)

    • «Migranti, situazione insostenibile», protestano in settecento dal Prefetto con Stop Prima Trieste

    Torna su
    TriestePrima è in caricamento