Piove dentro il "Rossetti": al via il piano triennale da 1 milione e 200mila euro

Approvata una settimana fa la delibera per il primo lotto da 300mila euro per ovviare a un problema di infiltrazioni che si protrae da più di un decennio. Tonel: "Finora soluzioni tampone, ora intervento massiccio e duraturo"

Infiltrazioni d'acqua al Rossetti, un problema che si ripropone durante gli episodi di maltempo e che continua fin da pochi anni dopo il grande restauro del 2000. Dal 2006 sono stati diversi gli “interventi tampone” per risolvere temporaneamente il problema, ma questo si è riproposto periodicamente negli anni, fino ad oggi.

Problemi strutturali

Così ha spiegato l'assessore con delega ai teatri Serena Tonel: “Le infiltrazioni arrivano dal tetto e dalle facciate, principalmente quella che dà su viale XX settembre. Soprattutto l'anno scorso c'erano stati degli episodi piovaschi intensi con spandimenti e l'acqua è filtrata a più riprese, quindi invece di tamponare ogni volta si è valutato che, trattandosi di problemi strutturali e di tenuta delle guaine bisognava effettuare un investimento più massiccio e duraturo”.

Il piano triennale

Una conclusione, dichiara l'assessore, che nasce già dai sopralluoghi effettuati nel 2016, a deleghe appena assegnate: “Il piano triennale delle opere, approvato quest'estate assieme al bilancio, prevedeva un primo intervento di 300mila euro quest'anno, e un investimento ben più importante il prossimo anno, fino a fino ad arrivare a 1 milione e 200 mila euro in tutto entro il 2020. La delibera di 10 giorni fa ha approvato questo primo lotto per il 2018, riservato ad alcuni interventi su facciate e retro, dove si trovano i camerini”.

Stagione invariata

Il progetto è stato appena consegnato, a breve sarà indetta la gara per assegnare i lavori, che saranno “interventi non invasivi – assicura Tonel - e meramente tecnici come impermeabilizzazioni, guaine e messa in sicurezza dell'edificio, e nel frattempo l'attività del teatro rimarrà invariata. Il lavoro sarà soprattutto concentrato nei mesi estivi, sia per le condizioni meteorologiche sia per la pausa tra una stagione e l'altra”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bora contro scirocco

Stranamente, rivela infine l'assessore, “con gli ultimi episodi di pioggia torrenziale non ci sono stati grossi problemi, probabilmente il lato colpito dalla bora è più vulnerabile di quello colpito dallo scirocco”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Sparatoria a Nova Gorica, coinvolte più persone

  • Fucile contro un giovane italiano, Serracchiani a Di Maio: "Chiarisca l'episodio con Lubiana"

Torna su
TriestePrima è in caricamento