Porto Franco, successo per l'assemblea pubblica

Considerevole affluenza all'assemblea pubblica indetta dai gruppi Movimento Trieste Libera, Fronte per l'Indipendenza, Coordinamento Lavoratori portuali e Movimento Trieste Libera Austria. Argomento all'ordine del giorno: il futuro del Porto Franco Nord

Ha avuto successo questa mattina a Trieste l'assemblea pubblica per la difesa e lo sviluppo del Porto Franco internazionale convocata dalle organizzazioni indipendentiste all'Hotel NH, di fronte all'area minacciata del Porto Franco Nord

Nell'affollata sala conferenze si sono alternati al microfono ed in dialogo col pubblico i rappresentanti del Movimento Trieste Libera, del Fronte per l'Indipendenza, del Coordinamento Lavoratori portuali e del Movimento Trieste Libera Austria, presentati dal direttore de La Voce di Trieste.

Si tratta delle organizzazioni che hanno fatto fronte comune contro il tentativo dei politici locali di sdemanializzare e vendere l'area del Porto Franco Nord, che è vincolata da norme di diritto internazionale.

Le organizzazioni hanno confermato opposizione a tutti i livelli, dichiarando che Trieste non rinuncerà mai ad uno strumento di lavoro essenziale come il Porto Franco Nord, che dev'essere riutilizzato per i traffici internazionali. Nel pomeriggio le organizzazioni hanno partecipato al corteo generale indetto invece da una sigla isolata, che ha avuto meno successo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento