Raccolta differenziata della carta, Trieste maglia nera in regione

I dati sono relativi al 2017 e si riferiscono al Rapporto Annuale di Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica. Nel capoluogo regionale 47 i chilogrammi riciclati per abitante. Udine in testa

Nel 2017 Trieste ha riciclato circa 47 chilogrammi di carta e cartone per abitante. Rispetto a Udine, Gorizia e Pordenone, il capoluogo regionale è la "maglia nera". In Friuli Venezia Giulia la quantità di materiale recuperato ha sfiorato le 70 mila tonnellate, sostanzialmente stabile (+0,3%) rispetto al 2016. È questa la fotografia scattata dal XXIII Rapporto Annuale di Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica. Con 56,5 chilogrammi raccolti per abitante il Friuli Venezia Giulia si posiziona sopra al dato medio nazionale pari a 54,2 kg/ab e presenta sicuramente ampi margini di miglioramento soprattutto in forza dell’impegno dei cittadini e del progressivo ricorso a raccolte mono-materiale.

Udine ricicla di più

Osservando la situazione con maggior dettaglio, emerge la provincia di Udine che sfiora i 60 chilogrammi di carta e cartone raccolti per abitante seguita a stretto margine da Pordenone e Gorizia. Maggiore impegno invece va richiesto al territorio triestino che risulta l’unico con un dato di intercettazione inferiore al livello medio nazionale. “La lieve crescita del Friuli Venezia Giulia nella raccolta differenziata di carta e cartone è un segnale incoraggiante, ma occorre un cambio di passo che è nelle possibilità di questo territorio, dove stimiamo si possano intercettare non meno di 10mila tonnellate annue di nuova raccolta”, ha commentato Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. “Il Consorzio nel 2017 ha gestito il 48,1% della quantità totale di carta e cartone raccolte nella regione. Per sostenere l’impegno dei cittadini e delle amministrazioni nel separare e raccogliere correttamente carta e cartone Comieco ha destinato quasi 3 milioni di euro di corrispettivi economici ai 212 comuni in convenzione. Le nuove sfide per il futuro puntano su qualità della raccolta, fattore chiave per il riciclo, e sulla gestione degli scarti di processo.”

Il lieve progresso del Friuli Venezia Giulia segue la tendenza nazionale: la raccolta di carta e cartone in Italia nel 2017 è cresciuta infatti dell’1,6%, trainata soprattutto dal balzo del 6,1% compiuto dal Sud Italia. I margini di miglioramento sono comunque ampi. Secondo Comieco le tonnellate di carta e cartone in più potenzialmente intercettabili sul territorio italiano sono quasi un milione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • I contagiati salgono a 874, decessi a quota 47: il bollettino di oggi in Fvg

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • La Regione conferma il blocco totale, Fedriga firma una seconda ordinanza

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

Torna su
TriestePrima è in caricamento