Ricercato per truffa in Russia, arrestato in vacanza a Lignano

Ricercato in Russia da 10 anni per una truffa da 100mila euro, era in vacanza a Lignano. Un 40enne russo è finito in manette dopo un controllo. Si trova ora in carcere a Udine, a disposizione della Corte d'Appello di Trieste

Un turista russo 40enne, originario di San Pietroburgo ma residente in Estonia, è stato arrestato dalla Polizia durante una vacanza a Lignano, dove si trova con alcuni familiari. L'uomo, inizialmente fermato per un normale controllo, è stato riconosciuto come la persona nei cui confronti era stato emesso un provvedimento di cattura nel 2007 dal Tribunale di San Pietroburgo per truffa, reato punito in Russia con una pena fino a 10 anni di reclusione.

Nel 2004 il ricercato avrebbe compiuto una truffa da oltre 100 mila dollari ai danni di un connazionale. Abusando della sua fiducia gli avrebbe sottratto in due occasioni, a distanza di pochi giorni una dall'altra, prima 17 mila dollari poi altri 103.400. È stato quindi arrestato a fini estradizionali e condotto in carcere a Udine, a disposizione della Corte d'Appello di Trieste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piazza Sant'Antonio "musicale", da Londra arriva il progetto da sogno

  • Brutto incidente a Servola, quattro persone all'ospedale

  • Auto divorata dalle fiamme in garage a Valmaura, una testimone: "Ci dormiva gente, lì sotto c'è anarchia"

  • Piacenza-Triestina 1 a 2 | Le pagelle: bum bum Maracchi, l'Unione espugna Piacenza

  • Inseguiti a Rabuiese, gettano dal finestrino la marijuana: in manette tre giovani

  • Migliori gelaterie d'Italia: due coni per Jazzin e Soban, menzione per Zampolli

Torna su
TriestePrima è in caricamento