Trasporta droga in auto con la famiglia: sequestro da 50mila euro

L'uomo è stato fermato al casello di Monfalcone Ovest e arrestato in seguito a controlli. I familiari che viaggiavano con lui non erano al corrente del carico di hashish e cocaina. Aperta ora la caccia agli spacciatori

Trasportava in auto hashish e cocaina per il valore complessivo di 50mila euro ed è stato arrestato dalla Polizia di Gorizia. Viaggiavano con lui i familiari, ignari di tutto. È successo nella serata di sabato 5 gennaio: il personale del commissariato distaccato di pubblica sicurezza di Monfalcone, con le unità cinofile della Guardia di Finanza, durante un servizio straordinario di controllo ha arrestato al casello di Monfalcone M.E., trentatreenne di origine campana, residente a Monfalcone.

Il carico

Aveva con sè considerevoli quantitativi di hashish e cocaina, scoperti nell’autovettura che stava uscendo dall’autostrada. Sin da subito il cane antidroga aveva dato segni di interesse nei confronti del veicolo e del suo conducente, e già dal primo controllo è stato rinvenuto, sulla persona dell’arrestato, un sacchetto contenente un etto di cocaina. La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire, celata nell’auto, una borsa contenente 60 panetti di hashish del peso totale di poco superiore ai 6 chilogrammi.

I parenti

L'uomo, che viaggiava insieme ai familiari all’oscuro di tutto, è stato quindi arrestato e accompagnato presso il commissariato di Monfalcone. Secondo quanto dichiarato da questi ultimi, stavano rientrando a Monfalcone da Napoli, dove si erano recati a trascorrere le festività presso parenti. Successivamente l’arrestato è stato condotto, a disposizione della procura della repubblica di Gorizia, presso la casa circondariale di Gorizia.

Il valore

La droga sequestrata, il cui valore di mercato si aggira attorno ai cinquantamila euro, una volta ceduta al dettaglio avrebbe reso al venditore una cifra considerevolmente più alta. Da subito sono iniziate le indagini volte ad individuare la provenienza della droga e ad identificare gli spacciatori dell’ingente carico di stupefacenti. Si tratta dell’ennesimo sequestro di considerevoli quantitativi di stupefacenti effettuato dagli uomini del commissariato negli ultimi mesi come l'operazione yaba e operazione welfen.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Dura la vita con la concorrenza di coloro, arrivati in Italia senza famiglia a carico, che invadono il mercato.. Non sono di origine Campana, ma Pak...ana, A...ana e ricevono già un reddito di nullafacenza di 35 euro al giorno. I sindacati cosa dicono?

  • Sono i "lavori" da fare mentre si riceverà il reddito di fannullanza.

  • Ocio che dopo i "campani" se risenti e ne scrivi sui bidoni delle scovaze che semo razisti e prevenudi

  • 'origine campana'.... ahahahaha proprio atipica questa storia!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nave Jonio, Salvini chiede l'arresto dell'armatore triestino Alessandro Metz

  • Cronaca

    Venticinque anni senza verità, la cerimonia per Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

  • Cronaca

    Trieste sul NY Times: "Un porto dimenticato farà entrare la Cina in Europa"

  • Cronaca

    Installati i primi tre defibrillatori pubblici in centro

I più letti della settimana

  • Si lancia contro un'auto per simulare un incidente: arrestato per truffa

  • Si amputa la mano per truffare l'assicurazione

  • Apre Crops: insalate e zuppe da personalizzare e comporre (FOTO)

  • Guidava ubriaco e senza patente: denunciato

  • Vicenza-Triestina 0 a 2 | Le pagelle: Costantino-Procaccio, uno due micidiale

  • Fedriga ha la varicella, gogna social dai fan di Burioni

Torna su
TriestePrima è in caricamento