AsuiTs: nuovo servizio di video-interpretariato in lingua dei segni per una buona comunicazione

Veasyt Live permette di avere a disposizione in tempo reale, un interprete di italiano – lingua dei segni italiana (LIS) - collegato in videochiamata da remoto, al fine di superare le difficoltà comunicative che si nascondono dietro la disabilità uditiva

La comprensione delle informazioni di tipo clinico è di vitale importanza per la vita di tutti i cittadini. Lo è ancora di più se i cittadini presentano una disabilità, che a volte può essere anche “invisibile”, come la sordità. Le difficoltà comunicative che si nascondono dietro la disabilità uditiva infatti, sono spesso sottovalutate o addirittura ignorate, e questo causa nei cittadini affetti da sordità un senso di esclusione e di disagio sociale.
Ma soprattutto portano in molti casi a una errata o nulla comprensione di informazioni ed eventi, riguardanti il loro bene primario: la salute. Questa mancanza di comprensione va ad influire in modo cruciale sulla gestione e sulla cura di eventuali patologie.
Grazie alla diffusione di innovative tecnologie economicamente sostenibili, è possibile ovviare a questo grave deficit comunicativo e garantire ai cittadini sordi un servizio di comunicazione in lingua dei segni italiana (LIS) in tutte quelle occasioni in cui il cittadino sordo deve interfacciarsi con il personale medico, infermieristico, amministrativo o con gli operatori socio-sanitari delle aziende sanitarie.

L’AsuiTs mette a disposizione un servizio di video-interpretariato nella lingua dei segni (LIS) realizzato attraverso interpreti specializzati, per garantire la piena accessibilità alle strutture sanitarie da parte delle persone sorde e per facilitarne la comunicazione con il personale, anche durante le visite specialistiche.
Durante la conferenza, il Direttore dei Servizi Sociosanitari di AsuiTs ha espresso apprezzamento per l’iniziativa: «Ritengo che i servizi pubblici debbano garantire soluzioni innovative, utilizzando la tecnologia disponibile per facilitare l’accesso agli assistiti e la comprensione del percorso di cura. Da alcuni anni in Azienda Sanitaria, grazie alla collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi di Trieste, le persone sorde possono avere a disposizione un interprete. Questo servizio, affiancato a quello già presente, di certo potrà offrire un ulteriore passo avanti e una maggior attenzione alle persone».

Veasyt Live è un servizio di video-interpretariato online fruibile da computer, tablet e smartphone che permette di avere a disposizione in tempo reale, un interprete di italiano – lingua dei segni italiana (LIS) - collegato in videochiamata da remoto.
In pochi secondi, il cittadino sordo e il personale sanitario hanno la possibilità di comunicare in videochiamata con un interprete, che garantisce il trasferimento di tutte le comunicazioni dal medico al paziente e viceversa, in modo completo ed efficiente.
Il servizio è disponibile, su richiesta, in via sperimentale e gratuita per tutti i servizi ambulatoriali aziendali, sia ospedalieri che distrettuali.
Per usufruire del servizio è necessario che l’utente si rivolga al proprio medico di medicina generale il quale riporterà sull’impegnativa il codice C06 che riconosce il tipo di disabilità uditiva.
Recandosi al Cup con questa impegnativa, sarà possibile scegliere se avvalersi del servizio di video-interpretariato Veasyt, oppure se utilizzare la convenzione con l’Ente Nazionale Sordi e richiedere di essere accompagnati da un interprete.

Il servizio è stato presentato oggi in conferenza stampa presso la Direzione generale di AsuiTs da: Flavio Paoletti, Direttore Servizi Sociosanitari, AsuiTs, Enrico Capiozzo, Presidente di Veasyt srl e Francesca Lisjak, Presidente Ente Nazionale Sordi, Sezione Provinciale di Trieste.
Un esempio di utilizzo è visibile al link: bit.ly/interprete_LIS_ASUITS
Veasyt srl è uno spin-off dell'Università Ca' Foscari Venezia che sviluppa soluzioni digitali per l’abbattimento delle barriere della comunicazione.
L’azienda ha raccolto numerosi riconoscimenti e premi per l’innovatività tra cui:

  • Premio ”InnovaS@lute 2017”, Forum dell’innovazione per la salute, Roma 09/2017: premio ”Comunicazione con cittadini e pazienti”;

  • ItalianInnovationDay 2017 Tokyo, 05/2017: selezionata dall’Ambasciata Italiana in Giappone e da NTT Data;

  • European Youth Award, 11/2016: vincitrice della categoria “Connecting cultures”;

  • Premio Tarra, Pio Istituto del Sordi e Università Cattolica del Sacro Cuore, 09/2016; progetti e ricerche a supporto della sordità;

  • Consorzio Arsenàl.IT, Forum PA, 05/2015: finalista nel settore “Sanità digitale”;

  • Startup Friuli Venezia Giulia, 12/2014: vincitore della competition, sezione ICT.

L’impresa è supportata dal programma di accelerazione InnovationFactory di Area Science Park, Parco scientifico e tecnologico di Trieste.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Beccato il giovane che mandò in coma Alessio

  • Cronaca

    Si schianta in via Sterpeto: è grave (FOTO)

  • Incidenti stradali

    Incidente ex GVT, parla il padre della vittima (FOTO)

  • Green

    Primi "Cestini intelligenti" in piazza della Borsa (FOTO)

I più letti della settimana

  • Schianto nella galleria di via Carnaro: grave il conducente

  • Triestina-Gubbio 2 a 2 | Le pagelle: Unione di carattere, Lambrughi salva tutto

  • Tuiach perde il titolo di campione dei pesi massimi

  • Schianto in via Revoltella: due feriti a Cattinara

  • Si schianta in via Sterpeto: è grave (FOTO)

  • A Duino l'uccello che attira appassionati da tutta Italia

Torna su
TriestePrima è in caricamento