Celebrata Santa Barbara, la festa dei Vigili del fuoco: 6200 interventi nel 2019 (FOTO)

Il Comandante provinciale Mauro Luongo: "Tra gli interventi più impegnativi del 2019 l’incendio di piazzale Giarizzole in febbraio, l’incendio di via Crispi in luglio e i più recenti incendi di viale Miramare e di via Boito, quest’ultimo con relativo scoppio"

Celebrata anche quest’anno, presso il Comando provinciale Vigili del Fuoco di Trieste, la ricorrenza di Santa Barbara, patrona del Corpo dei vigili del fuoco. Si è svolto l’alzabandiera, e si è dato luogo alla deposizione delle corone ai caduti VV.F. da parte del Comandante dei Vigili del fuoco di Trieste, arch. Mauro Luongo, e da una delegazione  dell’ANVVF  — Sezione  di  Trieste. La messa, è stata officiata dal Vescovo di Trieste, Mons. Giampaolo Crepaldi, e dal cappellano del Comando, Don Fabio, successivamente il Comandante ha consegnato  le Croci  di  Anzianità  e al  Merito al personale in servizio ed in quiescenza

Il Comandante provinciale Mauro Luongo, ha tracciato un bilancio dell’attività svolta dai pompieri nell’anno in corso (6200 interventi nel 2019) a rappresentazione dell’inno d’Italia, è stata dispiegata la bandiera italiana sul castello di manovra da parte del persone qualificato S.A.F. All’interno di un’autorimessa, il personale dell’ANVVF  — Sezione  di  Trieste, ha organizzato, per alcuni piccoli ospiti del vicino Istituito Scolastico Italo  Svevo, la pompieropoli, un'iniziativa dell'Associazione nazionale Vigili del Fuoco per far conoscere a bambini e ragazzi le attività svolte dai Vigili del fuoco e promuovere la sicurezza e la solidarietà.

Di seguito il report delle attività dei Vigili del fuoco, stilato dal comandante provinciale Mauro Luongo:

L’attività di soccorso del Comando di Trieste si concretizzata ad oggi in 6200 interventi suddivisi per sede di servizio: 4700 sede Centrale, 720 Distaccamento di Opicina, 570 Distaccamento di Muggia, 165 Distaccamento del Porto Vecchio di cui 118 effettuati dal nucleo sommozzatori che stanzia presso il distaccamento portuale.

Gli interventi suddivisi per tipologie sono così suddivisi: 592 Incendi di diversa natura, 8 incendi ed esplosione, 288 incidenti stradali, 553 dissesti statici, 568 allagamenti, 848 soccorsi a persona, 215 fughe gas, i restanti di varie tipologie come salvataggio animali, ricerche persone, bonifica insetti, aperture porte, ascensori bloccati ecc....

Interventi di una certa consistenza che hanno impegnato il personale del Comando in operazioni alquanto complesse sono da elencare in particolare l’incendio abitazione di piazzale Giarizzole nel febbraio analogo è l’incendio di via Crispi nel luglio come i più recenti incendi di viale Miramare e di via Boito, quest’ultimo con relativo scoppio.
Per quanto riguarda i dissesti statici, interventi di rilievo si possono citare l’intervento del crollo del tetto della piscina terapeutica Acquamarina nel luglio di quest’anno e della piattaforma al bagno pubblico Ausonia nell’agosto.
Il personale VF è stato inoltre impegnato in numerosi incidenti stradali, in particolar modo in tre coinvolgenti mezzi pesanti che trasportavano liquidi infiammabili, per il quali si è reso necessario il travaso del prodotto prima della rimozione dei mezzi, impegnando le squadre del Nucleo N.B.C.R., specializzato in interventi in cui sono presenti sostanze chimiche, biologiche e radioattive.

Il Comando in quest’anno ha partecipato al progetto europeo transfrontaliero denominato NAMIRG per la sicurezza in mare nel mediterraneo con la partecipazione dei Vigili del fuoco di Slovenia e Croazia, per il quale si sono succedute numerose esercitazioni congiunte anche all’estero.
Il Comando inoltre ha partecipato alla esercitazione transfrontaliera tenutasi in Austria Villach, riguardante emergenze di tipo nucleare, chimica, biologica coinvolgendo le squadre del nucleo NBCR di Trieste.

Il Comando nell’anno 2019 ha consolidato le collaborazioni con l’ IRCCS "Burlo Garofolo" per il soccorso nei reparti della struttura sanitaria caratterizzati da complessità tecniche. Con l’AUSITs per quanto riguarda l’approfondimento al soccorso ai bambini affetti da autismo, con il quale è in firma una convenzione per condividere il progetto “La disabilità in soccorso dei Vigili del Fuoco”. Con il C.E.S.T. di Trieste per quanto riguarda gli aspetti legati al soccorso tecnico urgente alle persone con varie disabilità (motorie, sensoriali), mentre con i sanitari del 118 si è voluto approfondire alcune tematiche legate agli aspetti emergenziali e sulla gestione dei traumi psicologici dei soccorritori a seguito di specifici e particolari interventi di soccorso.

Oltre alla attività di soccorso, principale attività del corpo, il Comando Provinciale ha espletato il controllo sul territorio di competenza, delle attività produttive e commerciali in riferimento alla prevenzione e alla sicurezza antincendio. A tal proposito nell’anno in corso sono state trattate circa 890 pratiche di Prevenzione Incendi, così suddivise : valutazione progetti n.102 istanze di deroghe n. 18, SCIA n 229, attestazione di rinnovo periodico n. 519, inoltre sono stati svolti 849 servizi di vigilanza in locali di pubblico spettacolo, esposizioni e impianti sportivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comando ha espletato una attività di formazione, istituendo corsi per la formazione di addetti antincendio previsti dalla normativa di sicurezza sui posti di lavoro decreto legislativo 81/08. A tal proposito sono stati effettuati 9 corsi, formando circa 141 lavoratori e abilitandone a seguito di 76 sessioni d’esame n.608 addetti antincendio.
Sempre nello spirito di diffondere la cultura della sicurezza e prevenzione il Comando ha incentivato l’attività dell’Associazione Nazionale dei VV.F. i cui componenti tutti ex Vigili del Fuoco in congedo hanno portato tra i bambini nelle scuole la così detta Pompieropoli, attività che con il gioco mette alla prova bambini di età scolastica a cimentarsi su alcune attività del Vigile del fuoco, inoltre ha collaborato con il personale docente delle scuole effettuando 21 prove di evacuazione con la partecipazioni di 642 alunni e ha collaborato con il personale del Comando VF alla visita di 18 scolaresche all’interno della caserma centrale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

  • Fermato fuori casa ma doveva essere in quarantena perché positivo: denunciato

Torna su
TriestePrima è in caricamento