Montedoro, inaugurata ieri l'opera di Khan dedicata alla Bora: 60mila dischetti di metallo luccicano (FOTO+VIDEO)

Un nuovo volto: luminoso, artistico, unico. Sarà un Natale da ricordare quello che tra pochi giorni si celebrerà al Montedoro Shopping Center di Muggia (Trieste)

Nella giornata di ieri si è battezzata ufficialmente “Bora Lightwaves - Onde di Luce e di Bora”, il titolo della prima installazione permanente in Italia dell'artista statunitense Ned Kahn. Un patrimonio di quasi 60mila dischetti di metallo luccicante, collocati sulle quattro colonne e sull'area centrale della facciata del centro commerciale rivierasco stanno caratterizzando l'enorme edificio di via Flavia di Stramare. Posti sino ad una altezza di 18 metri su una facciata lunga 500 metri i dischetti da diversi giorni hanno incuriosito migliaia di triestini, ma anche cittadini sloveni e croati, che quotidianamente frequentano lo shopping center.

Questa mattina “Bora Lightwaves” ha ricevuto l'investitura ufficiale da parte delle autorità politiche, di architetti esperti del settore e della proprietà del Montedoro. Un brindisi benaugurante ha dato il la poi alla presentazione della mostra su Ned Kahn che fino a metà gennaio animerà una sala ad hoc del centro.

La rassegna, aperta al pubblico con gli orari di apertura dello shopping center, si caratterizza per una serie di molteplici videoproiezioni su cinque megaschermi che illustrano le opere realizzate in tutto il mondo dall'artista statunitense. Nato nel Connecticut, ma trasferitosi da tanti anni oramai a Sebastopol, vicino a San Francisco (California), Kahn ha creato opere per vari musei e per svariati edifici pubblici e privati in America, Asia, Australia ed Europa. Tra i tanti ha lavorato per i Musei di Storia Naturale di Londra e New York, per l'Art Museum of California, realizzando anche opere per lo Skirball Museum di Los Angeles e per il quartier generale di Yahoo a Sunnyvale, in California. A Muggia, Kahn ha deciso di proseguire lungo il filone del binomio arte-scienza, dando forma all'invisibile, e puntando sull'elemento naturale che maggiormente contraddistingue il territorio triestino: la bora. E grazie ai differenti venti che spireranno sulla facciata del Montedoro Shopping Center, lo scintillio perpetuo e le onde luminose animeranno il volto del centro commerciale.

L’inaugurazione di “Bora Lightwaves” rappresenta una tappa importante nel percorso di valorizzazione del Centro Commerciale Montedoro intrapreso da Sator Immobiliare SGR SpA in qualità di gestore del fondo immobiliare Emilia, proprietario dell’immobile.

La proprietà con il sindaco di Muggia Laura Marzi-2

Davide Stolli-2

Paolo Rela-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • I contagiati salgono a 874, decessi a quota 47: il bollettino di oggi in Fvg

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

  • I contagiati salgono a 930, 54 decessi: il bollettino del FVG

Torna su
TriestePrima è in caricamento