Al via "Teranum" con oltre 100 vini rossi da degustare

Presentata oggi a Trieste presso la Camera di commercio, una nuova edizione di Teranum. L’Associazione dei Viticoltori del Carso orgogliosamente propone e organizza per i cultori e per gli amanti del buon vino un grande evento enogastronomico:

Teranum e i vini rossi autoctoni della regione dell'Alpe Adria

L’evento, un vero e proprio inno ad assaggiare vini autoctoni, sarà l’occasione per scambiarsi esperienze e conoscenze sulla cultura del vino e del food, scoprire in profondità i grandi prodotti artigianali, mescolare tradizioni, culture e lingue, e probabilmente, proporre nuove collaborazioni. Nella giornata di domenica 17 marzo si alterneranno degustazioni e approfondimenti alla presenza dei vignaioli, di fronte a un pubblico non solo di operatori e giornalisti ma forse soprattutto di appassionati wine lovers.

Occasione di visibilità

Una grande occasione di visibilità che oltrepassa le realtà locali per abbracciare diverse zone vitivinicole presenti nella regione dell'Alpe Adria. Ed è proprio questa la grande novità dell'edizione del 2019. Oltre ai produttori locali saranno presenti vignaioli dal Friuli Venezia Giulia, Slovenia e dall'Austria. Un vero e proprio festival internazionale che metterà a confronto produttori che hanno fatto della scelta di valorizzare i vitigni autoctoni, una scelta stilistica di qualità. Saranno più di 60 le aziende partecipanti con le loro etichette dedicate ai vini rossi autoctoni (refosco, terrano, pignolo, tazzelenghe, schiopettino, modra frankinja, žametna črnina...), per più di 100 vini in degustazione. I banchi di assaggio si svolgeranno nella giornata di domenica (ore 15.00 – 20.00) 17 marzo, presso le splendide sale del Savoia Excelsior Palace in Trieste e saranno un importante momento per confrontare vini di territori diversi.

I Terrani refoschi

La manifestazione è il primo grande avvenimento dell’anno organizzato dall’Associazione dei Viticoltori ed è dedicato, oltre ai vini autoctoni della regione dell'Alpe Adria, ai TERRANI E REFOSCHI, autentici simboli della viticoltura della nostra provincia e delle zone limitrofe. A celebrare una nuova edizione, ci sarà una giornata piena di emozioni, assaggi, dibattiti, idee da presentare e tanti amici con cui parlarne.

Trieste e le zone confinanti sono legate da millenni alla tradizione vitivinicola e ai vini autoctoni che rappresentano uno dei punti di forza della produzione enologica del territorio. I terrani e i refoschi sono vini intensi di colore, ricchi di antiossidanti, freschi di acidità e alcolici in modo contenuto rispetto alla maggior parte degli altri vini rossi. L'evento inizierà alle ore 11.30 con una degustazione guidata da Gae Saccoccio dal titolo "Mille sfumature di rosso. L'annata 2016 nelle varie zone di produzione del refosco"

Gae Saccoccio è un filosofo del vino, sempre in cerca di locande, vigne, vignaioli artigiani e di storie degne d'essere vissute e raccontate. Autore di Un viaggio nel Sake (Edizioni Estemporanee). www.naturadellecose.com è il suo sito internet. Scrive per Accademia degli Alterati e L’Ottavo. Gestisce la Rimessa Roscioli a Roma. L'ingresso alla degustazione guidata sarà possibile solo tramite invito ed è riservata ai giornalisti ed operatori di settore.

Alle 15.00 seguirà l'apertura ufficiale della manifestazione con la presenza di oltre 60 vignaioli e di altri produttori con prodotti enogastronomici tipici della zona, come prosciutto, insaccati, formaggio e miele. A rendere l’evento ancora più intrigante, gli chef che aderiscono all'iniziativa Sapori del Carso – Okusi Krasa, prepareranno per tutti i presenti dei piatti sfiziosi e golosi.

Elenco vignaioli presenti

Friuli Venezia Giulia
Zidarich, Grgič, Kocjančič, Milič Zagrski, Zahar, Škerk, Škerlj, Merlak, Lenardon, Ostrouska, Bajta, Bole, Kovač, Lupinc, Sancin, Urizio, Milič Damijan, Cacovich, Budin, Stanko Milič, Gabì wines, Castelvecchio, Podere Marcello, Vigna Lenuzza, Vie D’Alt, Pizzulin, Vigna Petrussa, Ronc Soreli, Antico Broilo, Vini Casella, Ronco Severo e Refosco di Faedis

Slovenia
Vinska klet ŠTOK, Vina Kobal, Štemberger wines, Vinarstvo Rebula, Vinska Klet Lisjak, Vinska klet Gulič, Vinarstvo Gec, Kmetija Pri Kamnarjevih, Vinska Klet Tavčar - Pri Starčih, Vinarstvo Širca Kodrič, Vinakras, Vinarstvo Callin, Vina Vrabec, Čotova Klet, CV - Colja Vina, Vina Štoka, Turistična Kmetija Škerlj, Vinarstvo Petelin – Rogelja, Vinska Klet Orel, Vina Čotar, Tavčar Emil in Ken, Renčel wines, Klabjan vina izpod stene, Rojac wine, Vinska klet Marof, Štemberger vinogradništvo, Vinska klet Šuklje, Vinska klet Frelih, Vina Prus, Matej Švara

Austria
Hillinger – Enoteca Adriatica

Teranum, 17. marzo 2019
Orario per il pubblico: 15 – 20
Savoia Excelsior Palace, Riva del Mandracchio, 4 – Trieste
Ingresso 25 euro a persona

In prevendita i biglietti avranno un costo di 20 euro e si potranno acquistare presso:
BAR X – Via del Coroneo, 11 – Trieste
Caffè Vatta – Via Nazionale, 42 – Opicina
Caffè Carducci – Via Duca D’Aosta, 83 – Monfalcone
Bunker Wine – Località Aurisina, 149
Agriturismo Grgič – Padriciano, 193 – Trieste
Salumeria Sfreddo – Via Battisti, 1 – Trieste

Costo del biglietto per i tesserati AIS, ONAV e Slow Food: 20 euro

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • L'Ursus diventa "trampolino" per tuffi da 27 metri

    • Gratis
    • dal 17 al 19 maggio 2019
    • Rive e molo Audace
  • Alla scoperta degli atelier di Trieste: torna "Botteghe aperte"

    • solo domani
    • 18 maggio 2019
    • centro storico
  • Scoprite la tradizione istriana, la gastronomia e la ricchezza di Capodistria

    • solo domani
    • 18 maggio 2019
    • Capodistria
  • Danza africana e Doundoum Dance a Trieste

    • dal 11 settembre 2018 al 13 giugno 2019
    • Parco di San Giovanni
Torna su
TriestePrima è in caricamento