A Francovez sul problema raccolta rifiuti a San Dorligo-Dolina con la Llista Gombac

Resoconto dell'assembea popolare svoltasi ieri 20/10/2017 a Francovez sul tema Raccolta Rifiuti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Raccolta Differenziata - Protesta Popolare Tantissimi i cittadini che hanno partecipato ieri sera, presso la “Trattoria Al Ponte” a Francovez, all'incontro pubblico, indetto dalla Lista Gombac – Uniti nelle Tradizioni, per contribuire con proprie proposte e decidere insieme come migliorare il servizio di raccolta e recupero dei rifiuti urbani. Più di settanta le persone che hanno gremito la sala, risultata addirittura piccola, e che, dopo l’apertura iniziale del Capogruppo Gombač, hanno espresso i loro forti dissapori sull’andamento della raccolta rifiuti peggiorata esponenzialmente dopo l’arrivo del nuovo Gestore. SACCHETTI - Molte sono state le proteste riguardanti il “sistema sacchetti appesi” rigettato e bocciato dall’unanimità dei presenti preoccupati per le conseguenze igieniche, di decoro e degrado ambientale. L’assemblea si è espressa per il ritorno ai bidoncini colorati, nei quali inserire i sacchetti, per le case unifamiliari e simili mentre, per i condomini e aree densamente popolate, dove impossibile è l’esposizione multipla degli stessi, la creazione di isole ecologiche riservate (cassonetti da 1100 litri con chiavi in cui conferire i sacchetti). VERDE - Assolutamente da risolvere il problema della raccolta del verde vegetale proveniente dallo sfalcio e conduzione dei giardini. Tanti i nostri concittadini anziani e non tutti automuniti. La richiesta, forte e rimarcata, è stata quella di dotare tutte le frazioni di appositi cassonetti per la raccolta del verde. UMIDO – i sacchetti di carta si rompono, servono sacchetti in “plastica biodegradabile” del tipo supermercato. PERIODICITA’- Necessario rimodulare la frequenza della raccolta in modo che plastica e lattine siano prelevate settimanalmente. GESTORE – Forti le rimostranze per le operazioni di trasferimento dei rifiuti fra camion che avvengono sulla pubblica via (di fronte ad una rinomata azienda alimentare) dove, tra l’altro, lì restano posteggiati, sporchi e maleodoranti, a fine turno di lavoro, tutte le notti e i fine settimana. Quale e dove la sede logistica dell’appaltatore? Quali e dove gli ambienti dedicati agli operatori? Dove gli spogliatoi? Inspiegabile e ingiusta, per l’assemblea, la bocciatura del Consiglio Comunale della mozione per il contributo “Bonus Acqua”, presentata dal Consigliere Dazzi, il quale è stato invitato a riproporla. Gli abitanti dei condomini di Francovez e Domio si sono lamentati del completo abbandono e del modo arrogante con cui gli amministratori sorvolano e snobbano le loro richieste e necessità. La sensazione è che ormai, una volta assegnato il servizio raccolta rifiuti, il problema non sia più del Comune e della Giunta; sembra che tutto sia demandato alla ditta affidataria. La convinzione è, che senza controllo alcuno, AT&T e subappaltatore la facciano da padroni dettando le proprie leggi e volontà. “Dove sono spariti quei cassonetti, tanto funzionali, presenti sino a pochi mesi fa a Francovez? Li abbiamo pagati con le nostre tasse. Dove sono finiti tutti i bidoncini ritirati? Perché hanno imposto questo schifo? “ Guarda caso, nella stessa giornata, “Il Piccolo” pubblicava un delirante articolo dove il Sindaco Klun si magnificava del proprio operato, vantando performance incredibili; performance basate però solamente su dati PRESUNTI di previsione. San Dorligo della Valle – Dolina 21 ottobre 2017 Il Gruppo Consiliare Massimiliano Dazzi - Boris Gombač

Torna su
TriestePrima è in caricamento